Gian Piero Gasperini, foto: zimbio.com
Europa League

Gasperini: "Secondo tempo sofferto, ma abbiamo meritato. Sorteggi? Griglia sempre più complicata"

Il tecnico dell'Atalanta è intervenuto in conferenza stampa alla fine della sfida con il Bayer Leverkusen

Ludovica Carlucci
17.03.2022 22:05

L'Atalanta accede direttamente ai quarti di Europa League grazie al gol di Boga nei minuti di recupero della sfida con il Bayer Leverkusen. Al termine della partita Gian Piero Gasperini, tecnico della Dea, è intervenuto in conferenza stampa. Di seguito le sue parole riportate integralmente da TMW: "Partita un buon primo tempo, un secondo in cui non ci siamo proposti o molto poco. Un po' di frenesia. Globalmente credo siano state due partite dove abbiamo meritato. Portiamo una qualificazione importante e nelle due gare è anche meritata".

Domande sui singoli: parate di Musso, prova di Demiral e il gol di Boga. "È chiaro che per passare questo tipo di partite serve un portiere che para, un attaccante che segna, al resto ci penso io. Demiral è stato sicuramente un grande baluardo, Boga in questi spazi l'ho messo dentro con questa speranza, poi è chiaro che nel finale lasciano degli spazi in più. Eccezionale in quella giocata che ci ha tolto da un finale che poteva essere difficile. Sigillo sulla qualificazione, ma devo fare i complimenti a tutti i giocatori. Non solo questi tre, sotto il profilo agonistico e della fase difensiva sono stati tutti molto bravi".

Cos'ha Malinovskyi? "Ha avuto problemi di stomaco ed è dovuto uscire. Era in difficoltà".

Quante volte rimpiangevi un'attenzione e una continuità nella fase difensiva? "Altre volte abbiamo avuto delle prestazioni di valore sul piano difensivo, ricordo con il Real Madrid in dieci per quasi tutta la gara, oppure a Liverpool, con l'Ajax, con lo Shakhtar. Se non hai una fase difensiva buona... Potrei dire anche in Italia: non siamo mai stati la miglior difesa".

I numeri dicono che siete più solidi. "Forse è così, una prestazione in fase difensiva sicuramente molto valida. Se chiedi a me qual è la strada per crescere è un'altra, poi ci sono anche gli avversari. In quattro tempi ne abbiamo giocati molto bene tre, in uno molta fatica. La partita dell'andata siamo passati da un 4-1 a un 3-2, se questa sera un paio di episodi ci sono andati bene, siamo stati fortunati, all'andata abbiamo raccolto molto meno. Se giochi come nel secondo tempo di questa sera non vai avanti né in campionato né in coppa".

Come sta Toloi? "Probabilmente si è stirato, solita posizione. Purtroppo anche negli anni addietro lo ha sempre sofferto, quest'anno anche di più. Vedremo".

Chi preferirebbe come avversario? "Vediamo domani, è chiaro che la griglia incomincia a essere sempre più complicata. Già in questo girone abbiamo incontrato una squadra molto forte. Può essere anche migliore... Più si va avanti ed è una competizione più qualificata".

LEGGI ANCHE: Furto in casa di Pogba, il francese scosso: "Spero che nessuno debba mai provare quello che ho provato io.."

Club più corrotti, la classifica di Benfica TV: presenti quattro italiane, furia tifosi Juventus
Conference League, Roma-Vitesse 1-1 (VIDEO GOL HIGHLIGHTS): giallorossi ai quarti, decisiva la rete di Abraham nel finale