Nel posticipo della 17.a giornata del campionato di Serie A disputato allo stadio “Olimpico”, la Roma ha sconfitto il Napoli per 2-0, grazie alla rete del neo entrato Pellegrini al 76' e Lukaku al 96', con i giallorossi bravi a sfruttare la superiorità numerica avvenuta al minuto 66 per l'espulsione di Politano (rosso diretto), bissata all'85 da quella di Osimhen (doppio giallo).

Con questo successo la squadra capitolina si porta al sesto posto con 28 punti, mentre la squadra partenopea scende al settimo posto con 27 punti. Nel prossimo turno saranno in programma Juventus-Roma (sabato 30, ore 20.45) e Napoli Monza (venerdì 29, ore 20.45).

Durante e dopo la partita, ha fatto molto parlare sui social la direzione arbitrale di Andrea Colombo della sezione A.I.A. di Como, che oltre alle due espulsioni (entrambe per doppio giallo), ha tirato fuori il cartellino per altre otto volte (sei giocatori della Roma e due del Napoli.

A riguardo, il giornalista napoletano, Enrico Varriale, sul suo profilo X (ex Twitter) ha sbottato duramente contro l'arbitro comasco, reo secondo lui di non aver espulso Cristante nel primo tempo, rosso che avrebbe cambiato l'inerzia del match. Una tirata d'orecchie anche a Politano per la sua reazione che ha portato all'espulsione diretta, ma anche alla squadra per i tanti errori visti nei novanta minuti. Di seguito riportiamo le parole di Varriale.

Enrico Varriale
Enrico Varriale

Enrico Varriale, le sue parole

"Suicidio di@sscnapoli con @OfficialASRoma finendo la gara in 9. Evidenti gli errori della squadra di #Mazzarri  compresa la folle reazione di #Politano. Ma l'arbitraggio di #Colombo grida vendetta per la mancata espulsione di #Cristante nel 1° tempo che avrebbe cambiato la gara.

Enrico Varriale, il suo post

LEGGI ANCHE: Napoli, Mazzarri perde Politano: ecco fino a quando

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Napoli, Mazzarri perde Osimhen: ecco quando torna l'attaccante

💬 Commenti