L'Inter passeggia al Benito Stirpe e rifila una manita al Frosinone nell'anticipo della 36° giornata di Serie A. Erano i ciociari ad avere più pretese in questa partita, alla ricerca dei punti che permettessero di allontanarsi dalla zona retrocessione distante solo due punti. Gli uomini di Di Francesco però non hanno potuto nulla contro la corazzata nerazzurra che dopo essere andata in vantaggio nella prima frazione, ha chiuso nettamente la pratica nella ripresa con le firme di Arnautovic, Buchanan alla sua prima marcatura in Italia e il duo Martinez-Thuram.

Il racconto della partita

L'inizio é del Frosinone che dopo appena quattro minuti di lancette si presenta davanti a Sommer con Mazzitelli, ma l'estremo difensore svizzero devia in angolo. La risposta dell'Inter arriva al 19' ed é estremamente efficace: Zortea gestisce molto male un pallone per i ciociari che viene recuperato da Dimarco. Il centrocampista serve sulla sinistra Thuram, che mette in mezzo per Frattesi. L'ex Sassuolo realizza con un tocco di ginocchio. Sono immediate le proteste dei padroni di casa che invocano l'attenzione di Giua per un presunto tocco di mano mentre il VAR si mette all'opera per verificare. Concluso il controllo, la rete viene convalidata. 

la conclusione di Brescianini che chiama ancora in causa Sommer e soprattutto la traversa colpita da Cheddira, rappresentano le altre occasioni create dai gialloblu. Nella ripresa però la luce si spegne completamente e gli uomini di Inzaghi dilagano: al 60' Arnautovic sigla lo 0-2, Buchanan realizza il tris al 77', Lautaro si aggiudica il titolo di capocannoniere in stagione con lo 0-4 che arriva all'80' ed infine partecipa alla festa anche Thuram che insacca la quinta rete all'84'.

Marcus Thuram
Thuram Inter

 

Frosinone-Inter: il tabellino

FROSINONE (3-5-2): Cerofolini; Lirola (dal 72' Harraoui), Okoli (dall'81' Monterisi), Bonifazi; Zortea, Brescianini, Mazzitelli (dal 37' Gelli), Reinier (dal 72' Kaio Jorge), Valeri; Soulé, Cheddira (dall'81' Ibrahimovic). Allenatore: Di Francesco.

INTER (3-5-2): Sommer; Bisseck, de Vrij, Carlos Augusto; Darmian (dal 46' Cuadrado), Frattesi (dal 64' Klaassen), Asllani, Barella (dal 75' Sensi), Dimarco (dal 72' Buchanan); Thuram, Arnautovic (dal 64' Lautaro). Allenatore: Inzaghi.

MARCATORI: 19' Frattesi, 60' Arnautovic, 77' Buchanan, 79' Lautaro, 84' Thuram

AMMONITI: - 

LEGGI ANCHE: Frosinone-Inter, Marelli: "Gol di Frattesi regolare. Tocco col ginocchio"

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Serie B, i verdetti dell'ultima giornata: Como promosso in A, Venezia ai playoff

💬 Commenti