Nelle ultime dichiarazioni rilasciate a Cronache di Spogliatoio, il giornalista Stefano Borghi ha espresso il suo disappunto nei confronti della Juventus allenata da Massimiliano Allegri. "Non mi sono mai divertito a vedere la Juve di Allegri. Se non vince niente in tre anni, tre anni sono tanti", ha dichiarato Borghi, lanciando un chiaro segnale di insoddisfazione nei confronti del tecnico bianconero.*

La prestazione della Juventus contro il Frosinone

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri

Il giornalista ha commentato la prestazione della squadra nell'ultima partita, sottolineando due gol subiti "non da Juventus". Nonostante un secondo tempo in cui la Juventus ha attaccato e proposto gioco, Borghi ha evidenziato la natura episodica delle situazioni. "Il discorso sulla proposta della Juve è sempre attuale", ha aggiunto.

Borghi ha poi affrontato il tema della presenza di spettatori allo stadio, notando un miglioramento rispetto all'anno precedente. "Il miglioramento netto di cosa sta dando Allegri rispetto all'anno scorso è che domenica alle 12 e 30 contro i Frosinone e con quattro partite senza vincere, l'Allianz Stadium era pieno. Una cosa che è stata riportata dai risultati, dalla possibilità di credere nello scudetto", ha commentato.

Il giornalista non ha risparmiato critiche anche sul gioco proposto dalla squadra, definendo il livello di spettacolo offerto come "poco". "Se anche quest'anno la Juventus non vince niente... tre anni sono tanti. Di sicuro non mi sono mai divertito tantissimo a vedere le partite della Juve di Allegri. Spettacolo ne hanno fatto poco", ha sottolineato.

L'elogio a Vlahovic

Dusan Vlahovic
Dusan Vlahovic

Borghi ha poi dedicato alcune parole al giocatore Dusan Vlahovic, elogiandone la forma fisica e definendolo "un giocatore molto forte". Ma ha notato che il centravanti ha bisogno di una squadra che proponga un gioco in grado di metterlo nelle condizioni di sfruttare appieno le sue potenzialità realizzative.

"Vlahovic è in forma olimpica. E' un giocatore molto forte, è passato attraverso una stagione di problemi fisici. Ora che sta bene si vede che ha potenzialità realizzative da top e che ha voglia di essere leader anche se a volte in mezzo al campo perde ancora la bussola. Come qualsiasi centravanti ha bisogno di una squadra che proponga qualcosa che lo metta nelle condizioni di avere tante possibilità di fare gol."

LEGGI ANCHE: Il senatore Borghi: “Juventus ruba da 50 anni, aprite una commissione d’inchiesta”

 

Per chi tifa Caressa? Il telecronista di Sky Sport confessa: "Non ci crederà nessuno"
Lazio, Lotito duro: "Sarri si assuma le sue responsabilità invece di trovare alibi"

💬 Commenti