Concluse le prime quattro partite del sabato, la Serie A è pronta per la ventesima giornata, iniziata ieri con Genoa-Torino (0-0) e Napoli-Salernitana (2-1), e che si concluderà il 16 gennaio con la sfida dell'Allianz Stadium tra Juventus e Sassuolo. Nell'articolo, esaminiamo le probabili formazioni delle partite chiave di Serie A, con un focus sulle sfide di giornata tra cui Lazio-Lecce, Milan-Roma, Atalanta-Frosinone, e Juventus-Sassuolo.

Lazio-Lecce: senza Castellanos, spazio a Felipe Anderson

Maurizio Sarri
Maurizio Sarri

Il match tra Lazio e Lecce si preannuncia avvincente, con la Lazio costretta a fare a meno di Castellanos, alle prese con un fastidio muscolare, e Immobile. Sarri sembra orientato a schierare Felipe Anderson al centro dell'attacco, affiancato da Isaksen e Zaccagni. Luis Alberto potrebbe fare il suo ritorno a centrocampo insieme a Rovella e Guendouzi, mentre Pellegrini e Lazzari si contendono un posto sugli esterni. In difesa, confermati Patric e Romagnoli, mentre Provedel farà il suo ritorno in porta. D'altro canto, il Lecce dovrà fare a meno di Touba, Rafia e Banda, e Sansone è in dubbio per infortunio.

LAZIO (4-3-3): Provedel; Lazzari, Patric, Romagnoli, Marusic; Guendouzi, Rovella, Luis Alberto; Felipe Anderson, Isaksen, Zaccagni. All. Sarri. 

LECCE (4-3-3): Falcone; Gendrey, Baschirotto, Pongracic, Gallo; Kaba, Ramadani, Oudin; Almqvist, Krstovic, Strefezza. All. D'Aversa. 

Cagliari-Bologna: emergenza offensiva per i padroni di casa

Vera e propria emergenza offensiva per il Cagliari, con Luvumbo impegnato nella Coppa d'Africa e un reparto offensivo decimato dalle assenze per infortunio. Ranieri dovrà trovare soluzioni creative, valutando l'impiego di Petagna e Pavoletti come coppia d'attacco, o l'inserimento di Pereiro a supporto di uno dei due. Motta, dal canto suo, sarà privo di Zirkzee a causa della squalifica, con Van Hooijdonk pronto a prendere il suo posto. Saelemaekers è un'assenza dell'ultimo minuto.

CAGLIARI (4-3-1-2): Scuffet; Zappa, Goldaniga, Dossena, Augello; Makoumbou, Prati, Nandez; Pereiro, Viola, Petagna. All. Ranieri

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Posch, Beukema, Calafiori, Kristiansen; Freuler, Ferguson; Orsolini, Aebischer, Urbanski; Van Hooijdonk. All. Motta

Fiorentina-Udinese: Beltran in pole per la maglia da titolare

Italiano si affida a Terracciano in porta e Kayode obbligato a destra. Arthur, non al meglio, potrebbe essere gestito con attenzione, con Lopez pronto a subentrare. Ikone e Brekalo agiranno sulle fasce, con Bonaventura a supporto dell'unica punta. Beltran sembra essere in pole per il ruolo di centravanti rispetto a Nzola. Nell'Udinese, riconfermato l'undici titolare, con Silvestri e Okoye in ballottaggio per la porta e Joao Ferreira, Nehuen Perez e Kristensen a comporre la difesa a tre. Pereyra e Lucca formeranno la coppia d'attacco.

FIORENTINA (3-4-1-2): Terracciano; Quarta, Milenkovic, Ranieri; Kayode, Maxime Lopez, Mandragora, Parisi; Barak, Ikoné; Beltran. All. Italiano. 

UDINESE (3-5-1-1): Okoye; Ferreira, Perez, Kristiansen; Ebosele, Payero, Walace, Lovric, Zemura; Pereyra; Lucca. All. Cioffi. 

Milan-Roma: Belotti affianca Lukaku, Dybala fuori gioco

Il Milan cerca il riscatto dopo l'eliminazione dalla Coppa Italia, affrontando la Roma senza Dybala. Con numerose assenze, Pioli opta per il 4-3-3 con Maignan in porta, difesa composta da Calabria, Kjaer, Gabbia o Simic, e Theo a sinistra. A centrocampo Reijnders, Musah, e Loftus-Cheek, mentre in attacco Pulisic, Leao, e Giroud. Okafor rientra tra i convocati. Nel campo giallorosso, Mourinho affronta un'emeroteca con Dybala e Azmoun fuori gioco. Pellegrini potrebbe partire dalla panchina, mentre in difesa spazio a Mancini, Llorente e Huijsen. Patricio confermato tra i pali, Kristensen e Spinazzola sulle fasce, e Belotti affiancherà Lukaku.

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kjær, Gabbia, Theo Hernández; Musah, Reijnders; Pulisic, Loftus-Cheek, R. Leão; Giroud.

ROMA (3-5-2): Rui Patrício; Kristensen (Hujsen), Mancini, Farelli; Kristensen, Cristante, Paredes, Spinazzola; Belotti, Lukaku.

Atalanta-Frosinone: Scamacca e De Ketelaere dal primo minuto

L'Atalanta, fresca di vittoria in Coppa Italia, si prepara ad affrontare il Frosinone nel Monday Night. De Roon recupera e sarà in campo, mentre Hateboer e El Bilal Tourè saranno assenti. Carnesecchi difenderà i pali, con Hien che potrebbe esordire da titolare. De Roon ed Ederson in cabina di regia, Holm e Zappacosta sugli esterni. In attacco Scamacca e De Ketelaere partiranno dal primo minuto. Nel Frosinone tra i pali tornerà Turati, mentre in difesa Bonifazi e Monterisi cercano spazio. Barrenechea e Mazzitelli a centrocampo, Lirola e Gelli sugli esterni, e in attacco Soulé e Harroui a supporto di Kaio Jorge o Cheddira.

ATALANTA (3-4-2-1): Carnesecchi; Djimsiti, Hien, Kolasinac; Holm, De Roon, Ederson, Zappacosta; Koopmeiners, De Ketelaere; Scamacca. All. Gasperini

FROSINONE (4-3-3): Turati; Monterisi, Okoli, Lusuardi, Lirola; Mazzitelli, Barrenechea, Gelli; Soulé, Kaio Jorge, Harroui. All. Di Francesco

Juventus-Sassuolo: Allegri a caccia di vendetta con Chiesa-Valhovic

Federico Chiesa
Federico Chiesa

La Juventus cerca vendetta contro il Sassuolo, unico avversario che l'ha sconfitta nel girone d'andata. Allegri, senza Gatti e McKennie, schiera Szczesny in porta, Danilo e Bremer in difesa. Rugani e Alex Sandro si contendono l'ultimo posto. A centrocampo Cambiaso e Kostic favoriti, con Vlahovic in attacco affiancato da Chiesa o Yildiz. Nel Sassuolo, Dionisi potrebbe modificare il modulo a causa degli infortuni ai terzini. Thorstvedt rischia il posto se si opta per un cambio di modulo. In difesa Pedersen, Erlic, Ferrari e Viti, centrocampo con Boloca e Matheus Henrique, e in attacco Berardi, Thorstvedt o Missori, Laurienté e Pinamonti.

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Danilo, Bremer, Rugani; Cambiaso, Miretti, Locatelli, Rabiot, Kostic; Chiesa, Vlahovic. All. Allegri

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Viti, Erlic, Ferrari, Pedersen; Henrique, Boloca; Berardi, Thorstvedt, Laurienté; Pinamonti. All. Dionisi

LEGGI ANCHE: Monza-Inter, rigore Lautaro e gol Pessina: il VAR prima smentisce e poi aiuta Rapuano

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Australian Open: Sinner esordio positivo, ritiro last minute per Berrettini

💬 Commenti