E' un Cioffi serio e spento quello che si presenta in sala stampa per rilasciare le prime dichiarazioni nel post partita di Udinese-Milan. 

Ho sostituito Lucca perdendo metri e centimetri in altezza perchè ho altri due attaccanti in panchina che hanno la mia fiducia. 

Alla fine ci siamo abbassati troppo perchè il Milan giocava con quante, sei punte?  

E poi abbiamo fatto diverse ripartenze ma mal gestite.  

e sulla sotituzione di Pereyra mister Cioffi prosegue: 

Pereyra ha chiesto il cambio perchè aveva un fastidio, si è comportato da grande capitano, aveva dei problemi e invece di trascinarsi per il campo ha chiesto subito il cambio 

e sul sistema di gioco adottato durante la partita: 

Avevamo preparato la partita molto bene chiedendo sacrificio ai nostri attaccanti per bloccare il gioco dei loro centrocampisti. 

 Siamo stati aggressivi su Theo e su Calabria  spendendo tante energie fisiche e mentali. 

Alla fine fa male tornare a casa con un pugno di mosche. 

Credo nella squadra e nel potenziale, vedo come lavorano mi fa girare le scatole aver avuto la partita sotto controllo e poi aver perso.

La partita 

L'Udinese di mister Cioffi era alla ricerca di segnali positivi dopo un periodo non proprio positivo. Ma come da pronostico del pre partita riportato anche dalla Gazzetta dello Sport, Il Milan favorito per la grande differenza di organico ha colpito al cuore una Udinese aggressiva ma poco fortunata.

Pioli soffriva dell'emergenza in difesa per gli infortuni di Tomori, Kalulu e Thiaw e si è notato sul campo.

Tomori, uno degli assenti illustri alla sfida contro l'Udinese

Dopo una prima fase di studio è il Milan a prendere il sopravvento. Infatti, Okoye, salva subito l'Udinese al 16' del primo tempo con con una parata d'istinto su Giroud smarcato in area da un passaggio filtrante in area di Leao.  Okoye si distingue di nuovo al 26' con una parata su calcio di punizione calciato da Adli con una parabola pericolosa a scavalcare. L'estremo difensore dei friulani smamnaccia a lato. 

Okoye nulla può invece, al 32', su Loftus-Cheek che con  il piatto destro infila l'estremo difensore dei friulani con la giocata che nasce a sinistra con il cross di Theo e il velo di Giroud a centro area. L'inglese, aiutato da una deviazione non sbaglia.

Portieri protagonisti al Bluenergy stadium: PARTITA SOSPESA!

Ha dell'icredibile quanto poi accade dopo il vantaggio di Loftus, l'arbitro Maresca infatti sospende la partita. Il portiere del Milan Maignan lascia la porta per cori razzisti ricevuti dalla curva e abbandona il terreno di gioco, andando negli spogliatoi. 

La partita ricomincia dopo 5 minuti di sospensione  e ci pensa suboito Samardzic a raffreddare i bollenti spiriti del Bluenergy Stadium e quelli dei rossoneri pareggiando il conto al 43' del primo tempo!  II calciatore tedesco naturalizzato serbo è bravo a liberarsi di Kjaer con un bel dribbling e a battere Maignan con un sinistro forte e preciso sul primo palo.

Il primo tempo termina sull'1 a 1. 

La ripresa vede una Udinese reattiva che risponde colpo su colpo, Udinese che passa in vantaggio al 63' con Thauvin che è bravo ad approfittre di un rimpallo e di un errore di Theo e Reijnders infilando la palla tra le mani di Maignan che nulla può sul forte tiro dell'attaccante francese. 

L'Udinese spinge e aggredisce il Milan ma è il diavolo, mai domo a pareggiare i conti con Luka Jović che di testa all'84' insacca a porta vuota dopo una traversa di Giroud.

Chiude i conti Noah Okafor all'ultimo secondo, sfruttando un corner e una spizzata di Giroud, lo svizzero colpisce l'Udinese al cuore col destro.  L'Udinese è stesa e non riesce più a rialzarsi. 

Maignan oggetto dei presunti cori razzisti rimediati al Bluenergy Stadium
Maignan Milan 

Cioffi aveva detto in conferenza stampa prepartita

"Il Milan è una squadra forte, un po' corta in difesa ma ha talmente tanti valori e qualità in mezzo al campo, sugli esterni e in difesa sarà una partita difficilissima per noi, soprattutto sapendo che il margine di errore che abbiamo è bassissimo e l'andata è “passato” 

E la partita, alla fine, non ha lasciato scampo al povero Cioffi. 

In merito al focus della giornata rispetto alle vicissitudini giudiziarie della società  Cioffi aveva ribadito

 “Noi siamo concentrati sull'oggi, oggi per noi è Milan, e l'obbiettivo nostro è rendere orgogliosi di noi città, società e tifosi ”

Non è andata bene ma il campo ha comunque dimostrato che l'Udinese puo' ancora farcela. 

In merito agli errori individuali e alla concentrazione dei ragazzi CIoffi aveva detto

“I giocatori che abbiamo sono giocatori giovani che stanno creando il loro back groud … sono convinto che appianeremo anche questo difetto perchè per il resto, atteggiamento, cattiveria, decisione e mentalità ci sono e li porteremo avanti per tutto il resto della stagione”. 

E anche oggi qualche errore di troppo ha penalizzato una Udinese che ancora non riesce a reagire al periodo negativo . 

Leggi anche: https://www.ilpallonegonfiato.it/news/181648395782/udinese-milan-cori-razzisti-contro-maignan-il-gioco-si-ferma-e-i-rossoneri-lasciano-il-campo

Leggi anche: https://www.ilpallonegonfiato.it/news/198828264966/udinese-potrebbe-terminare-il-calvario-di-deulofeu-rientro-vicino

 

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Perdite di possesso: i calciatori peggiori in Serie A

💬 Commenti