Da inizio 2021, per quanto riguarda gli sci, solo in tre avevano trionfato nei SuperG di Coppa del Mondo: 10 volte Odermatt, 6 Kilde, 4 Kriechmayer. A rompere gli schemi ci ha poi pensato il francese Cyprien Sarrazin, già primo sullo Stelvio a Bormio, secondo nella discesa di ieri e ora padrone del SuperG di Wengen, grande classica di Coppa del Mondo. Per lui si tratta del terzo successo in carriera, il primo in questa specialità. Trema però la Francia: Pinturault è caduto malamente, dopo un atterraggio da salto. Andiamo a vedere nel dettaglio.

SuperG, la descrizione della gara

Alexis Pinturault
Alexis Pinturault in azione

Giornata importante per il mondo degli sci, ma anche per Valentino Rossi, che parteciperà alla 100km dei campioni. Tornando al SuperG, Sarrazin si è lasciato alle spalle Odermatt di 58/100 centesimi e Kilde di 1''00. Dominik Paris si trova ai piedi del podio, quarto a 1''06 per il miglior risultato in SuperG nelle ultime sei gare (con tre uscite ed un 55esimo posto). Queste le dichiarazioni di Paris rilasciate alla Rai:

“Andata bene, finalmente un risultato in SuperG. Manca poco al podio, sono contento perché sono riuscito a spingere da in cima a fondo. Le sensazioni che ho avuto sono state ottime ed anche il tempo lo ha confermato.”

Quinto è Guglielmo Bosca: raccoglie a 30 anni la miglior prestazione in carriera. Nei 10 anche Mattia Casse, decimo a 1''62.

SuperG, la caduta di Pinturault

Tornando al protagonista della giornata di sci, Alexis Pinturault, è rovinosamente caduto nel finale mentre era tra i migliori del SuperG. La gara è stata prontamente interrotta ed il francese è poi stato portato in elicottero all'ospedale di Interlaken. Si attendono importanti notizie in merito allo stato di salute di quello che era uno dei protagonisti più attesi della competizione.

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Medagliere Europei ciclismo 2024: l'Italia al comando davanti alla Germania

💬 Commenti