Boniek

Boniek sulla Juventus: "Non puoi sempre e solo giocare in contropiede, soprattutto con quel parco-giocatori"

L'ex calciatore di Roma e Juventus è intervenuto ai microfoni di Radio Anch’io lo Sport soffermandosi su Dybala e sulla Juventus

Ludovica Carlucci
05.09.2022 11:51

Zibì Boniek si è soffermato, tra i vari temi, su Paulo Dybala. Di seguito le parole dell'ex calciatore di Roma e Juventus intervenuto ai microfoni di Radio Anch’io lo Sport, su Radio Rai: “Difficoltà per Dybala? Non credo ce ne siano, casomai avrà solo dei vantaggi, visto che nella Juventus era stato impiegato poco. Penso che lui sia contento, a Roma gioca con maggiore continuità, lui ha bisogno di giocare. Ieri sera ha disputato un ottimo primo tempo, difficoltà non ne vedo, perché i giocatori oggi cambiano con più facilità la squadra. Ma forse è meglio così”. 

Boniek si è poi soffermato sulla Juventus e su Milik: “È un giocatore in grado di segnare dappertutto. Ha sempre fatto gol, a prescindere da quanto ha giocato. Un giocatore con le sue caratteristiche, però, ha bisogno di giocare. Se gioca entra in condizione. Per me qualsiasi squadra può schierare due centravanti. Guardando la Juventus, però, mi accorgo che è una squadra un po’ strana: ancora non ho visto una partita, compresa quella vinta per 3-0 sul Sassuolo, in cui i bianconeri hanno comandato il gioco. La Juventus sa sfruttare i propri uomini, le proprie qualità individuali, con Di Maria o Vlahovic, ma deve migliorare secondo me nella gestione della partita”. “Non puoi sempre e solo giocare in contropiede, soprattutto con quel parco-giocatori”, ha concluso.

LEGGI ANCHE: Bayern Monaco, il presidente avvisa Inzaghi e l'Inter: "Sono convinto che alla fine prevarremo"

Vessicchio show: “Ad oggi, l’Inter è fallita. Questi sono i fatti: Zhang scapperà in Cina quando…”
Capello distrugge Allegri: “Torni a lavorare invece di fare il battutista”