Negli ultimi giorni non si ferma la notizia dell'addio di Adani, Cassano e Ventola alla Bobo Tv di Vieri. L'ex bomber nerazzurro ha rilasciato un'intervista a Radio Serie A, ma non ha fatto trapelare nulla. L'ex giocatore invece ha voluto ricordare a la fine burrascosa del rapporto con l'ex Presidente dell'Inter, Moratti:

"Uno si arrabbia lì per lì, ma è stato il mio presidente per sei anni e mi ha voluto bene. Mi sono arrabbiato, più che altro c’era delusione. Però quella è stata una cosa extra, non la conto. Nei sei anni insieme non posso dire niente. Lui amava l’Inter, quando perdevamo una partita amichevole si disperava. Questo fa capire quanto la famiglia Moratti ami l’Inter. Non posso dirgli niente, non siamo stati fortunati per una serie di partite andate male. C’era forse troppa voglia di vincere da parte di tutti".

Che squadra tifa Vieri? 

Vieri svela: "Ho tifato tutte le squadre in cui ho giocato, ma una in particolare"

Alla domanda della sua squadra del cuore, l'ex Inter risponde cosi:

"Io ho tifato tutte le squadre in cui ho giocato, ma l’Inter è la squadra che mi ha dato di più. Io non sarei mai andato via, sono stati sei anni difficili e sofferti, ma proprio per questo sono attaccato all’Inter. La gente aspettava me o Ronaldo per vincere uno scudetto, volevamo vincere tutti. È mancato sempre poco, ho lasciato tutto me stesso lì in quei sei anni di Inter". 

“Ho giocato partite che non avrei dovuto giocare, non mi reggevo in piedi. Potevamo andare in finale di Champions, potevamo vincerla. Ho sofferto di non aver vinto. Avevamo una squadra piena di giocatori incredibili”.

LEGGI ANCHE: Zazzaroni tuona: "Ha giocato una partita persa in partenza. Anche il miracolo ha i suoi limiti"

 

Didier Deschamps e il suo attacco all'Italia: "Fu avvantaggiata agli Europei, ecco perché"
Mercato Inter, Marotta e Ausilio puntano su 4 parametri zero

💬 Commenti