Mourinho
Serie A

Mourinho: "Non piango perché ora gioco in Conference League"

Il tecnico Jose Mourinho ha parlato nella conferenza stampa alla vigilia di Roma-Verona

Giuseppe Biscotti
18.02.2022 17:08

Nella vigilia di Roma-Verona. match in programma domani alle 18, Josè Mourinho ha risposto alle domande dei giornalisti in conferenza stampa a Trigoria. Ecco un estratto delle sue parole: 

Ha provato nostalgia per la Champions questa settimana?
"No. Ho fatto più di 150 partite di Champions, sono un privilegiato e non posso piangere perché ora gioco in Conference League. Poi questa settimana non ho visto grandi partite. Real e Psg non mi sono piaciute. Inter-Liverpool una bella partita".

Come si rapporta nei confronti di una proprietà silente?
"Io non so se sono un grande comunicatore. Sono intelligente a sufficienza e sono sempre molto rispettoso con le proprietà. Quando un allenatore può fare una considerazione sulla proprietà? Nei miei principi, ma chi sono io per dire qualcosa sulla mia proprietà. Sono i miei superiori, cosa dovrei commentare. Per la famiglia Friedkin ho solo rispetto: personale e professionale. Il rispetto personale mi porta a un rapporto con loro dove nel privato possiamo cambiare idee ed esperienze. Nel mondo imprenditoriale non sono nessuno rispetto a loro. Nel calcio ho esperienza e loro hanno l'umiltà per parlare di tutto. La domanda la puoi fare, ma chi è l'allenatore che ti risponde. Quello che gli dico in privato non lo dico qui".

ESCLUSIVA IPG - John O'Shea: "Trapattoni e Ferguson straordinari. Cristiano Ronaldo sempre motivato"
Serie B, le partite della 24.a giornata di campionato