Sconcerti e Ibrahimovic - Twitter
Calciomercato

Sconcerti su Ibrahimovic: "Non è più un giocatore, è un puro simbolo. Ed è il primo che…”

Mario Sconcerti ha commentato il rinnovo di Ibrahimovic col Milan

Serena Baldi
23.07.2022 16:32

Intervenuto su calciomercato.com, Mario Sconcerti ha commentato così il rinnovo di Ibrahimovic col Milan: 

"Con Zlatan Ibrahimovic è nato il calciatore Totem. E il primo quarantenne ad aver firmato un contratto quando ancora è in convalescenza per un intervento al ginocchio. C'è qualcosa di profondamente diverso nella sua storia, quasi di trascendentale. Non è più un giocatore, è un puro simbolo. Non si sa cosa sia oggi come atleta, come giocatore, ma non importa, non interessa. L'importante è che ci sia. Forse è la modernità che scambia per informazioni reali il sentimento, oppure è l'opposto, qualcosa di primitivo che porta a stare vicino a chi dà l'idea di proteggerti.Ma non ricordo un giocatore con questo potere. Forse Valentino Mazzola nel Grande Torino, forse Pelé e Maradona, forse Cruyff nell'Olanda. C'è in Ibrahimovic una diversità che porta a credere alla propaganda che lui fa di se stesso. C'è tra il suo fisico, le cose che dice e sa ancora fare, una specie di armonia universale. E' l’unico a cui sembra sempre conveniente credere. Tante delle sue leggende mi sembrano battute pubblicitarie, ma capisco che c'è molto di più. Se è un inganno, è durato troppo. E nessuno regala a lungo denaro. Allora Ibrahimovic è il primo di un'altra specie. Davvero".

LEGGI ANCHE: Napoli, De Laurentiis rompe il silenzio: ufficializza l'addio a Mertens

Cassano: "Sapete cosa mi dicevano le donne? Il calcio fa miracoli"
Roma, senti Capello: "Mourinho ha ottenuto quello che voleva: Dybala è un vortice"