Il Napoli ha regalato ai suoi tifosi una prestazione da sogno, schiantando il Sassuolo con un netto 6-1 e rilanciando le proprie ambizioni per il quarto posto. La partita è stata caratterizzata da un gioco spettacolare degli azzurri, che ha portato alla prima vittoria sotto la guida del nuovo allenatore Calzona.

Spalletti e l'aiuto dei tifosi

In una serie di dichiarazioni rilasciate dopo la partita, il tecnico Calzona ha elogiato il lavoro del suo predecessore, Luciano Spalletti, definendolo "ineguagliabile". Ha sottolineato la volontà di proporre un calcio semplice e ha lodato i progressi fatti dai suoi ragazzi in una sola settimana di lavoro insieme. Calzona ha richiesto ordine e ha assicurato che stanno gradualmente trovando la giusta formula di gioco. Ha anche sottolineato l'importanza del supporto dei tifosi, definendoli un'arma in più.

"Quello che ha fatto Spalletti è ineguagliabile. Io cerco di proporre un calcio semplice. È chiaro che siamo insieme da sola una settimana, ma i ragazzi hanno fatto passi da gigante. Chiedo ordine e piano piano lo stiamo trovando. Dobbiamo continuare su questa squadra e migliorare anche su quanto fatto oggi. Ci serve questa voglia di fare risultato, giocare un buon calcio e far felici i tifosi, che ci seguono da tutte le parti e per noi sono un'arma in più".

Calzona: "Dobbiamo cullare un minimo di speranza"

Guardando al futuro, Calzona ha dichiarato che la squadra deve concentrarsi su ogni partita e fare il massimo possibile per accumulare punti. Ha parlato della necessità di coltivare una minima speranza per il quarto posto e ha elogiato l'atteggiamento dei giocatori, che nonostante le difficoltà non hanno mai polemizzato, ma hanno lavorato sodo. Calzona ha chiarito di non volersi privare di giocatori di alta caratura, ma ha sottolineato che, se necessario, inserirà altri elementi.

"Prossime partite? Siamo in una situazione in cui dobbiamo pensare partita per partita. Dobbiamo fare più punti possibili e cullare un minimo di speranza. Poi vedremo a fine anno dove saremo arrivati. I ragazzi che erano in difficoltà non hanno mai fatto nessun tipo di polemica, hanno solo lavorato a testa bassa. Non sono un pazzo a privarmi di giocatori di questa caratura. Ma se li vedo in difficoltà metto dentro qualcun'altro".

Calzona: "Disponibilità totale dalla squadra"

Il tecnico ha elogiato la disponibilità totale e la voglia di allenarsi e di stare insieme dimostrate dalla squadra fin dal primo allenamento. Ha riconosciuto le difficoltà affrontate dai giocatori dopo una stagione complicata ma ha espresso fiducia nell'incremento di intensità e nella qualità degli allenamenti. Calzona ha concluso, affermando che la squadra ha la voglia di migliorare la situazione attuale.

"Dal primo allenamento questi ragazzi mi hanno dato il massimo. Ho visto disponibilità totale, voglia di allenarsi e di stare insieme. Questo mi faceva ben sperare. I giocatori vengono da una stagione difficile, non è facile scrollarsi di dosso pressioni negative. Ho visto salire d'intensità, alta qualità di allenamenti. Tutto questo mi fa ben sperare. I ragazzi hanno voglia di migliorare la situazione attuale".

Calzona su Osimhen e Kvaratskhelia

Sull'andamento dei giocatori Osimhen e Kvaratskhelia, Calzona ha dichiarato ai microfoni di Dazn che Osimhen sta ritornando ai suoi livelli dopo la Coppa d'Africa, sottolineando la durezza del torneo per i calciatori. Ha anche elogiato Kvaratskhelia per la sua performance, definendolo il calciatore che è.

"Osimhen sta tornando ai suoi livelli, non aveva una grande condizione perché la Coppa d'Africa è dura per i calciatori. Piano piano sta ritrovando la condizione. Stessa cosa per Kvara: oggi ha dimostrato il calciatore che è".

LEGGI ANCHE: Valanga Napoli, travolto il Sassuolo per 1-6: ecco la classifica aggiornata

 

Dove vedere Inside Out 2, streaming gratis Netflix, Now o Prime Video?
Juventus, puntato Ferguson del Bologna: cifre e avversarie

💬 Commenti