Una lunga partita quella dei quarti di finale di Coppa Italia. Protagoniste la Fiorentina e il Bologna, a cui non bastano nemmeno i supplementari e volano così ai rigori dove vincono i viola. 

Al Franchi la prima semifinalista della Coppa Italia è stata decisa ai calci di rigore dove ad avere la meglio sono stati i viola con il rigore decisivo, il quinto, realizzato da Maxime Lopez che ha sfruttato l'unico errore della squadra di Motta che ha sbagliato dal dischetto con Posch. Adesso la Fiorentina dovrà solo conoscere la sua avversaria tra Milan e Atalanta che scenderanno in campo domani mercoledì 10 gennaio alle 21.00.

Ecco di seguito la conferenza stampa di Vincenzo Italiano.

Fiorentina-Bologna, le parole di Italiano 

Le parole di Vincenzo Italiano ai microfono di Mediaset:

"E' stata una gran bella partita, intensa, ricca di emozioni. Per me loro hanno avuto qualche situazione all'inizio, poi noi soprattutto nell'ultimo minuto nel tempo regolamentare potevamo chiuderla e poi anche con Kayode. E' stata una bellissima partita, nessuno ha speculato sul risultato, volevamo vincere entrambi. Abbiamo dato uno spettacolo notevole, ho fatto anche i complimenti a Thiago Motta".

Preferiresti Milan o Atalanta?
"Il primo anno abbiamo incontrato la Juventus e in due partite non siamo riusciti a metterla in difficoltà. L'anno scorso con la Cremonese è andata meglio. Ora vediamo. Atalanta e Milan sono forti entrambi. Abbiamo dato un segnale, la Coppa Italia è un nostro obiettivo".

La Fiorentina sta facendo bene anche senza i gol dei centravanti. Cosa potete fare se Beltran e Nzola iniziano a segnare?
"Siamo riusciti a fare questo primo scorcio di campionato, Conference e Coppa Italia con poca presenza in numeri di gol sia da Beltran che da Nzola, quindi abbiamo margini di miglioramento. Non sempre possiamo arrivare coi difensori e i centrocampisti, i gol degli attaccanti fanno la differenza. Bisogna sbloccarli perché loro sanno fare il loro mestiere. Noi siamo cresciuti in fase difensiva e arriviamo con tanti uomini in zona gol, ma se arriva anche il loro apporto nei numeri possiamo fare anche meglio".

Fiorentina, senti Italiano 

Sull'assetto inedito di stasera.
"Nella riconquista abbiamo cambiato qualcosina, abbiamo lasciato dentro Ikoné con Beltran e lasciavamo lo sfogo sugli esterni, dove poi arrivavamo con Kayode e Biraghi. Col passare dei minuti siamo venuti fuori alla grande. Era tutto preparato, anche se l'abbiamo fatto in pochissime ore. Loro hanno giocato venerdì sera e noi sabato sera, poteva starci anche una nostra mancanza dal punto di vista dell'intensità, invece i ragazzi hanno fatto una grande partita".

L'impressione è che il campo oggi non fosse dei migliori. Ne avete risentito?
"Oggi il campo era molto scivoloso. Se fai fatica a stare in piedi, fai fatica anche a gestire il pallone. Abbiamo uno dei manti erbosi più belli, richiameremo i giardinieri e cercheremo di far mettere a posto tutto".

Vincenzo italiano
Vincenzo Italiano (ph. Image Sport)

LEGGI ANCHE: Fiorentina, addio a Brekalo?. L'agente: "Non vede l'ora di tornare alla Dinamo Zagabria"

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Fiorentina-Bologna, Motta paga l'errore di Posch: "Interesse Big? Non è il momento. Adesso..."

💬 Commenti