Maldini furioso con la dirigenza del Milan: "Io e Massara siamo in scadenza, ma nessuno ci ha mai parlato"
Serie A

Maldini furioso con la dirigenza del Milan: "Io e Massara siamo in scadenza, ma nessuno ci ha mai parlato"

Il dirigente rossonero ed ex bandiera milanista si è sfogato ai microfoni de La Gazzetta dello Sport

Davide Roberti
27.05.2022 09:13

Dopo lo Scudetto vinto, c'è anche un po' di spazio per le polemiche. Maldini ha attaccato duramente la proprietà del Milan, con un'intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport: "C’è anche la questione relativa al contratto mio e di Massara. Siamo in scadenza e non abbiamo rinnovato. Devo dire che per il nostro percorso e per ciò che è successo in passato anche durante il periodo di crisi con Rangnick, trovo poco rispettoso il fatto che a oggi l’amministratore delegato ed Elliott non si siano neanche seduti a parlare con noi. Dico solo a parlare. Perché loro potrebbero anche dirci 'il vostro lavoro non è stato abbastanza buono per continuare'. O può essere che io dica 'la vostra strategia non mi piace'(…). La realtà è che la proprietà non si è mai seduta al tavolo e questa cosa non va bene".

LEGGI ANCHE: Il rossonero Scanzi: "Dedico lo Scudetto a Calhanoglu e Bonolis. Ho subito prese in giro per 11 anni, ora..."

Moggi asfalta Ancelotti: “Eri amico di Meani che si incontrava con Collina al ristorante”
Juve scatenata sul mercato, nuova idea per l'attacco: piace Luis Muriel