Questa sera nella nostra trasmissione televisiva Il Pallone Gonfiato condotta dal Direttore Alberto Bortolotti insieme a Luca Nigro e Marco Vigarani, è intervenuto in diretta l'avvocato Mattia Grassani. L'esperto di diritto sportivo ha parlato del caso plusvalenze della Juventus. Ecco di seguito le sue dichiarazioni:

Il caso Bolognese riguarda solo un giocatore, Riccardo Orsolini, trasferito con il classico diritto di riscatto con i giocatori in prestito che poi viene trasformato in definitivo nel pagamento di 15 milioni di euro. Analizzando in superficie questa operazione, sento di poter tranquillizzare i tifosi bolognesi. Operazione isolata e singola”.

Sulla Juventus

Tutto quello che ruota attorno alla galassia della Juventus, è un quadro molto complicato, complesso e pericoloso. I 15 punti inflitti potrebbero anche totalmente cancellati, rimodellati a seguito di un rinvio agli organi della giustizia sportiva FIGC, però sono solamente la punta dell'iceberg o comunque il tempo di una partita che dovrà vedere nei prossimi mesi la società juventina e dei suoi ex dirigenti ormai, sul banco della giustizia sportiva per altri ,diciamo almeno, 3 filoni. Uno è quello delle quattro mensilità della stagione covid-19 quindi alle diciannove venti che evaporano improvvisamente dai bilanci, non diventano più un debito nei confronti dei giocatori. Ricordiamoci il totale era novanta, oltre novanta milioni di euro come le 4 mensilità da marzo, aprile, maggio, giugno 2020 per cui i giocatori fondamentalmente rinunciano a 3 di queste 4 mensilità che rispuntano nella stagione sportiva offensiva. E questo è un filone molto insidioso e scivoloso. Poi c'è il secondo tempo della qualità delle  plusvalenze che sono le altre plusvalenze che ancora non sono state sottovalutate dalla giustizia sportiva e per ultimo il terzo ancora sulla scrittura privata per la Juventus e Cristiano Ronaldo che quota 19 milioni di euro. Ebbene al netto di questi ulteriori tre fronti ancora pienamente aperti, la Juventus potrebbe anche ottenere un annullamento dei 15 punti già erogati, ma secondo me la modificazione dei fattori non modifica il risultato finale perché la Juve quest'anno molto difficilmente riuscirà a conquistare posizioni utili per partecipare alle coppe europee sia Champions, sia Europa League perché nel caso in cui 15 punti venissero annullati, i bianconeri rischiano molto sulle 4 mensilità e sulla scrittura privata privata di Ronaldo e anche sul secondo tempo della partita delle plusvalenze. E' un anno nel quale la Juventus indipendentemente dai risultati sul campo, dovrebbe subire uno stop dalla giustizia sportiva italiana e se non Italiana da quella europea cioè UEFA che difficilmente faranno partecipare la società alle coppe europee. La categoria Serie A credo che non sia a rischio per la Juventus”.

 

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Sampdoria, Stankovic: "I miei ragazzi stanno dando tutto, ma purtroppo non basta. Non voglio mollare, giochiamo per..."

💬 Commenti