Jannik Sinner soffre ma vince ancora. L'altoatesino ha dovuto lottare e rimontare un set di svantaggio contro Khachanov per accedere ai quarti di finale del torneo Master 1000 di Madrid. Il russo ha giocato una partita eccellente e l'azzurro, ancora non al meglio con il problema all'anca, ha dovuto dar fondo a tutte le sue risorse per venirne a capo. Una vittoria che dà fiducia, soprattutto tenendo conto delle sue condizioni fisiche non eccellenti. Un'altra, l'ennesima, grande dimostrazione di una mentalità e un atteggiamento da campione, fuori dal comune per un ragazzo ancora così giovane. 

Sinner rimonta Kchachanov: ora sfiderà Alliassime

Una vittoria in rimonta che vale più di quanto si possa immaginare. 5-7 6-3 6-3 il punteggio con cui la testa di serie numero 1 ha rimontato il russo Khachanov, autore di una grande partita. Dopo essere partito in sordina, probabilmente disturbato dal fastidio all'anca, Jannik ha alzato il suo livello di gioco e, soprattutto, ha saputo soffrire ed essere cinico nel terzo e decisivo set. Il giorno di riposo a disposizione oggi calza a pennello, per riposare e fare i trattamenti del caso in vista del quarto di finale di domani. Ad attenderlo ci sarà Felix Auger-Alliassime, bravissimo a sconfiggere Casper Ruud in due set. Il canadese non otteneva un risultato prestigioso da tempo ed è dunque in piena fiducia. I due precedenti con Sinner, seppur relativamente datati, se li è aggiudicati entrambi lui. Una sfida che si preannuncia tosta, ma che tanto dipenderà dal fisico dell'azzurro: se dovesse stare bene, parte certamente favorito

Sinner
Sinner in azione a Miami (ph. Image-Sport)

Le parole di Sinner dopo la vittoria a Madrid

Jannik Sinner ha parlato così in conferenza, dopo aver raggiunto a Madrid l'ennesimo quarto di finale della sua grande stagione (fino ad ora non ha mai perso prima della semifinale in ogni torneo disputato). Le dichiarazioni:

Oggi ho deciso di giocare dopo il riscaldamento. Sapevo che avrei sofferto un po' ma lo ho accettato. Cerco di godermi anche il momento perché se non ti diverti mentre giochi a tennis è dura. Sono curioso di vedere la reazione dell'anca alle due ore di partita. Domani vedrò come starò. Se posso giocare e divertirmi lo farò, altrimenti nulla. Rinunciare non mi piace ma arrivano Roma, Parigi e Wimbledon, bisogna stare attenti

LEGGI ANCHE: Djokovic cambia: Ivanisevic non sarà più il suo allenatore

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Zuliani attacca l'Inter: "16 sviste arbitrali a favore. Il loro stile? Arbitri accerchiati..."

💬 Commenti