De Ligt - Twitter
Calcio

De Ligt: "Alla Juventus per Sarri, mi piaceva il suo stile. Il calcio italiano è troppo lento"

Il difensore olandese, attualmente al Bayern Monaco, è tornato a parlare dopo l'esperienza in bianconero

Salvatore Delle Donne
28.07.2022 17:59

E' un Matthijs De Ligt a 360°. Il difensore olandese, intervistato da Espn, ha parlato della sua nuova esperienza in Baviera e di quella tormentata durata solo tre anni alla Juventus. Queste le sue parole:

“Sono arrivato alla Juventus convinto di poter giocare un calcio offensivo perchè l'allenatore era Sarri e aveva fatto benissimo con Napoli e Chelsea. Purtroppo, è andato via dopo solo un anno. Lo stile di gioco dell'Ajax, era pressare alto e rischiare. Alla Juventus era il contrario, in Italia il ritmo è più lento quindi ti è permesso stare più basso. Hanno vinto 4 Mondiali in questo modo, capisco perchè pensano sia la strada giusta”.

Parentesi Bayern Monaco:

“I dirigenti hanno mostrato tutta la loro voglia di acquistarmi. Il Bayern è quello che stavo cercando: calcio offensivo, allenamenti duri e tanta intensità”.

Sacchi, frecciata a Inter e Juventus: "Vincere con i debiti è come barare. Milan eccezionale rispettando le regole"
Serie A, senti Marotta: "Scudetto? Juventus la favorita, ben vengano i duelli..."