Il tennista spagnolo Rafael Nadal ha subito un'altra battuta d'arresto nella sua carriera che possiamo definire alquanto ‘tumultuosa’, annunciando il suo ritiro dall'Australian Open, il primo Slam della stagione, a causa di un nuovo infortunio muscolare. Dopo essere tornato in campo lo scorso anno dopo un anno di assenza dovuto a un intervento all'anca, Nadal ha recentemente abbandonato il torneo di Brisbane ai quarti di finale, perdendo contro Jordan Thompson.

Il messaggio di Nadal

Rafael Nadal
Rafael Nadal

Il messaggio di Nadal, condiviso attraverso i social media, ha rivelato i dettagli del suo stato di salute attuale che lo hanno costretto a dare forfait all'Australian Open, primo Slam della stagione. "Ciao a tutti, durante la mia ultima partita a Brisbane ho avuto un piccolo problema che, come sapete, mi ha fatto preoccupare", ha dichiarato il maiorchino. "Una volta arrivato a Melbourne ho avuto la possibilità di fare una risonanza magnetica e ho un micro strappo, non nella stessa zona in cui ho avuto l'infortunio e questa è una buona notizia."

Nadal ha spiegato che al momento non è pronto per competere al massimo livello in partite da 5 set e ha deciso di rientrare in Spagna per sottoporsi alle cure del suo medico e godere di un periodo di riposo necessario per la sua guarigione. "Ho lavorato duramente durante l'anno per questo ritorno e, come ho sempre detto, il mio obiettivo è raggiungere il mio miglior livello in 3 mesi", ha continuato il tennista spagnolo.

Il mancino di Manacor ha espresso il desiderio di giocare in Australia e ha ringraziato i suoi sostenitori per il costante supporto. "Volevo davvero giocare qui in Australia e ho avuto la possibilità di disputare alcune partite che mi hanno reso molto felice e positivo. Grazie a tutti per il supporto e a presto!".

Rafael Nadal
L'annuncio del forfait di Nadal all'Australian Open

Nadal, segnali di fatica già a Brisbane

Rafael Nadal è stato sorprendentemente eliminato nei quarti di finale dell'ATP di Brisbane, subendo una sconfitta quasi ‘epica’ per mano di Jordan Thompson. La partita ha visto uno scintillante duello durato tre ore e mezza, culminato con un punteggio di 5-7, 7-6, 6-3 a favore di Thompson. Nonostante le prestazioni impressionanti, Nadal ha mostrato segni di fatica e ha fallito nel sfruttare tre palle match, aprendo la strada alla vittoria del padrone di casa.

Thompson ha giocato a un livello straordinario, registrando 44 vincenti e solo 14 errori, annullando sei delle otto palle break concesse e resistendo a tre match point. La vittoria segna un punto di svolta nella carriera di Thompson, che ha sconfitto Nadal per la prima volta, dimostrando di poter competere ad alti livelli.

D'altro canto, qualcosa che non andava in Nadal c'era già. Successivamente è poi arrivato il forfait.

Gli appassionati di tennis e i sostenitori di Nadal saranno delusi per la sua assenza all'Australian Open, ma rimarranno in attesa del suo ritorno in campo, auspicando una rapida e completa guarigione per il campione spagnolo.

LEGGI ANCHE: Tennis, il calendario 2024 sui tornei ATP e WTA, gli Slam, Finals e la Coppa Davis

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Vessicchio: "Inter scoppiata fisicamente. Ecco a chi andrà lo Scudetto"

💬 Commenti