Ivan Zazzaroni
Serie A

Napoli, Zazzaroni sul mercato: "Spalletti ha staccato il telefono per non sapere delle cessioni. Scoppierà anche un caso Anguissa"

I pensieri e le parole di Ivan Zazzaroni sul mercato dei partenopei: "Serve un mercato conservativo per lo scudetto. Mi immagino Spalletti che ha paura che gli arrivino telefonate per informarlo che questo se n'è andato, che quell'altro pure e ch

Filippo Rocchini
16.06.2022 12:12

Ivan Zazzaroni, direttore del Corriere dello Sport, ha fatto il punto sul Napoli sull'edizione on line del quotidiano: "Da qualche giorno ho un pensiero fisso per Luciano Spalletti, lo immagino alla riserva estiva, in un posto fantastico a Montaione, nascosto in un capanno, senza telefono perché non vuole sentire nessuno. Ha paura che gli arrivino telefonate per informarlo che questo se n'è andato, che quell'altro pure e che qualcuno non accetta. Il Napoli aveva una squadra da scudetto, non è andata bene per mille ragioni, però siamo in un periodo che ricorda lo scorso anno. Cioè sembrava si smontasse tutto e invece non si è smontato nulla.

Però abbiamo Insigne che se n'è andato, Mertens che non rinnova e se ne va, voci su Koulibaly, Osimhen che dice mah, vedrò, tra poco scoppierà il caso Anguissa. Questo mi dicono da Napoli. Un piccolo caso. Immaginate - aggiunge - un tecnico che aveva una macchina quasi perfetta, che per ragioni anche legittime di De Laurentiis che vuole rendere virtuoso il club riducendo il monte stipendi. Qualcuno dice che dimezzando il monte ingaggi De Laurentiis avrebbe anche intenzione di cedere, ma credo che questo non accada. Pensiamo al Napoli del prossimo anno con la speranza che nulla accade ulteriormente. Se restasse così, sarebbe comunque da scudetto. Serve un mercato conservativo, conserviamo questo gruppo di grande livello, augurandoci che Spalletti possa uscire dal capanno felice e sereno e con obiettivi di alto livello anche perché le avversarie non è che se la passano meglio".

LEGGI ANCHE: Piccinini contro Donnarumma: "Incapace di comprendere gli errori: un limite non da poco per uno del suo livello"

 

Caressa boccia De Ligt: “Prima prendeva il pallone con le mani, ora interviene in ritardo. Non è forte in area”
(VIDEO) N. Ventola si racconta alla Gillette Bobo Summer Cup: "Vorrei poter giocare ancora per il Bari. Mi rivedo in Leao e Osimhen"