Il Venezia ha dovuto smaltire in fretta la delusione per non essere riuscita ad ottenere la promozione diretta in Serie A, dopo il suicidio andato in scena all'ultima giornata nella sconfitta contro lo Spezia. Il terzo posto in classifica finale gli é valso il privilegio di essere già in semifinale nei playoff di Serie B, dove ad attenderlo al Barbera ha trovato il Palermo reduce dal passaggio del turno ai danni della Sampdoria. Se non bastasse il vantaggio dato dalla posizione in classifica, ci ha pensato il gol di Pierini a rendere ancora più difficile la situazione per i siciliani al ritorno.

Il racconto della partita

I lagunari fanno la partita nella prima frazione dominando il gioco e creano due occasioni con Pohjanpalo e Candela. Più ghiotte ma con lo stesso effetto di non modificare il risultato, quelle ottenute dai rosanero con Lucioni che per due volte sfiora il palo e Diakité che non replica la doppietta con i blucerchiati, calciando sopra la traversa.

Ad inizio ripresa Ranocchia spaventa il Venezia con un tiro sull'esterno della rete, che poi testa i riflessi dell'inoperoso Marconi finora con il tentativo di Pierini. Sarà proprio lui a giustiziare il Palermo al 62' e a mettere una seria ipoteca sul passaggio in finale dei playoff di Serie B: nessun avversario lo attacca e il fantasista lagunare ne approfitta per calciare un potente sinistro incrociato che si insacca imparabilmente alle spalle di Desplanches.

Matteo Brunori
Brunori Palermo

Palermo-Venezia: il tabellino

PALERMO (3-4-2-1): Desplanches; Graves, Lucioni, Marconi; Diakité, Gomes, Segre, Lund (69' Di Mariano); Ranocchia (89' Di Francesco), Brunori; Soleri (69' Traoré). Allenatore: Mignani.

VENEZIA (3-5-2): Joronen; Idzes, Svoboda, Sverko (83' Dembele); Candela, Busio, Tessmann, Andersen (60' Lella), Bjarkason (73' Zampano); Pierini (74' Olivieri), Pohjanpalo (83' Gytkjaer). Allenatore: Vanoli.

MARCATORI: 62' Pierini (V)

AMMONITI: 36' Lucioni (P), 63' Bjarkason (V), 66' Candela, Idzes (V), 66' Diakité (P), 75' Busio (V), 78' Lella (V) 

LEGGI ANCHE: Bologna-Juventus 3-3, fuochi d'artificio nel posticipo: non basta un super Calafiori   

Dove vedere Inside Out 2, streaming gratis Netflix, Now o Prime Video?
Torino: doppio colpo in casa Sassuolo, Doig e Thorsvedt in arrivo

💬 Commenti