Stamani i tifosi del Milan si sono svegliati di buon umore per l'eliminazione dei cugini nerazzurri che escono dalla Champions League per mano dell'Atletico Madrid. I rossoneri si sono tolti un peso dal groppone perché l'Inter che ha la seconda stella cucita per metà sulla maglia, è ritornata una squadra normale almeno per una notte, con buona pace di chi sta dall'altra parte del Naviglio e non avrebbe sopportato di vedere anche i cugini Campioni d'Europa. Giusto il tempo di metabolizzare la situazione ed ecco che il Milan torna a fare i conti con la realtà, la classifica di Serie A recita un -16 dalla vetta.

Il Milan smantella l'attacco e pensa a Wilson del Newcastle?

Con Stefano Pioli sempre sulla graticola e Zlatan Ibrahimovic che avanza a grandi falcate (come faceva in campo) verso i piani alti della dirigenza, il futuro rossonero si delinea e prende forma. Sul versante calciomercato si lavora anche e soprattutto per comprendere che ne sarà del reparto avanzato. Giroud dovrebbe salutare Milano a fine stagione per andare a provare l'ebrezza della MLS, Leao delizia i palati fini degli esteti del pallone ma segna poco, Jović è un valido attaccante ma entra sempre dalla panchina, Okafor ha fame di gol e l'anno prossimo sarà protagonista ma non fa vendere magliette e Chukwueze non è ancora entrato nel cuore dei tifosi. La lista della spesa del sabato mattina è lunga, ma manca qualcosa. L'ingrediente principale, il gol, si cerca come un ago in un pagliaio poiché nel prossimo calciomercato che verrà il Milan avrà bisogno di un bomber che possa caricarsi sulle spalle la squadra nei momenti difficili e cruciali della stagione. Callum Wilson era già stato accostato al Milan nel mese di novembre con il mercato di riparazione alle porte, il 32enne del Newcastle sembra il profilo ideale per scuotere l'attacco del Milan, ma in inverno la trattativa non decollò.

Callum Wilson e Alexander Isak
Callum Wilson festeggia con Alexander Isak dopo un gol (ph. depositphotos)

Wilson arriverebbe al Milan a un prezzo vantaggioso

A distanza di mesi le cose sono cambiate radicalmente, Wilson non rientra più nei piani dell'allenatore come un tempo, il bomber di Coventry non è più pedina insostituibile del Newcastle che solo un anno fa lottava per un posto in Champions League. Con il contratto in scadenza a giugno del 2025 il Milan avrebbe margine di manovra per convincere il club inglese a lasciare andare il giocatore a una cifra ragionevole, meglio che perderlo a zero tra un anno. Dopo Loftus-Cheek il Milan potrebbe aggiungere un altro calciatore inglese alla rosa andando a puntellare un reparto che non segna tantissimo. Wilson all'età di 32 anni sposerebbe il progetto Milan per cercare stimoli in un campionato che sembra fatto apposto per lui, potenza fisica e senso del gol non indifferente per un attaccante che ha dimostrato di poter tenere il passo della Premier League, almeno fino all'infortunio al polpaccio che lo ha tormentato in questa stagione e al muscolo del pettorale che lo ha costretto all'operazione nel febbraio scorso. La valutazione di Wilson qualche anno fa era decisamente più alta, ma con un anno di contratto rimasto e la scadenza che si avvicina, i rossoneri potrebbero strapparlo ai Magpies a una cifra ragionevole, circa 15 milioni di euro.

Per chi tifa Caressa? Il telecronista di Sky Sport confessa: "Non ci crederà nessuno"
Battibecco Collovati-Adani: "La rosa della Juve vale quella dell'Inter, ma ci rendiamo conto?"

💬 Commenti