La Roma di José Mourinho si arrende al Sassuolo e cade in casa per 4-3 sotto i colpi di Laurienté che si prende la scena con una doppietta in cinque minuti, Berardi e Pinamonti. I giallorossi restano momentaneamente al quarto posto in attesa di conoscere l'esito della sfida di questa sera tra Milan e Salernitana. A soffermarsi su quanto accaduto è stato Ivan Zazzaroni, rimasto abbastanza interdetto. Di seguito le parole del direttore del Corriere dello Sport: "Dal calcetto idiota a Berardi di Kumbulla, da quello dello stesso Berardi non segnalato dal Var Pairetto e ritenuto troppo lieve da Fabbri che non s’era accorto di nulla", tante le domande sorte sulla conduzione arbitrale di ieri sera. "Fabbri prossimo alla perdita dell’internazionalità, l’uomo sbagliato al momento sbagliato", ma tanto riguarda anche l’incapacità della Roma di fare il salto di qualità. "Qualcuno nutre ancora dei dubbi sul fatto che Mou sia in corsa per il quarto posto perché le riserve sembrerebbero di un livello inferiore rispetto ai titolari. Al Sassuolo è stata servita su un piatto d’argento e se l’è presa con merito e soddisfazione". Per Zazzaroni il ko dell'Olimpico rimane "una partita stupida".

LEGGI ANCHE: Juve-Samp, la moviola del Cds: "Insufficienza piena per arbitro e Var. Giallo inventato a Fagioli, braccio Rabiot e rete convalidata"

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Caso Pogba ricorda Dybala, alto ingaggio e troppi infortuni. La Juve ha raggiunto il limite di sopportazione

💬 Commenti