Andrea Bosco, giornalista e tifoso della Juventus, sulle pagine di Tutto Juve si è soffermato sulla difficile situazione che ha coinvolto la Vecchia Signora in seguito all'improvvisa dimissione di tutto il Cda bianconero e la conseguente Inchiesta Prisma relativa a plusvalenze e manovre stipendi. Il giornalista di fede bianconera ne ha parlato proprio nel suo editoriale per Tutto Juve: “Dicono  che l'intervento di Luciano Moggi all'assemblea degli azionisti dove l'ex direttore generale della Juventus ha ripetutamente ricordato i fatti di Calciopoli, chiedendo una verità che a suo parere in quel processo non furono ricercate, non sia stato “opportuno“.  Ma Calciopoli è un nervo scoperto del calcio italiano. Servirebbe una commissione d'inchiesta. Calciopoli ha presentato troppe zone d'ombra mai indagate. Chiudere la vicenda ha fatto comodo a tanti. Ma  se butti  la spazzatura sotto al tappeto, alla fine ti ritrovi con i topi che girano per casa”.

LEGGI ANCHE: DAZN, i prezzi aumentano e gli abbonati sono "pochi". Gli italiani non guardano più il calcio in tv?

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Agnelli ironico su ex calciatore Juventus: “Avrebbe visto il campo con il binocolo”

💬 Commenti