La notizia principale di oggi, giovedì 29 febbraio, è l'ufficialità della squalifica dai campi di gioco per Paulo Pogba, causa doping. Il centrocampista francese della Juventus dovrà restare fermo per i prossimi quattro anni: il massimo della pena dunque per casi del genere. Adesso, cosa farà la Juventus?

Le prossime mosse della Juventus

Massimiliano Allegri
Massimiliano Allegri dà indicazioni

Come riportato da Numero Diez, da quello che filtra dalla Continassa, la Juventus dovrebbe percorrere la cosiddetta linea conservativa, ovvero tenere sotto contratto Pogba sino a che non ci sarà più possibilità di appello, agendo poi di conseguenza in base al giudizio definito. Questa scelta verrà presa per continuare a beneficiare del Decreto Crescita a fronte di uno stipendio ai minimi sindacali (poche migliaia di euro). Nell'eventualità peggiore, avverrà poi la rescissione del contratto, visto che Pogba potrebbe rientrare prima dei 34 anni, con un'inattività che toccherebbe quasi i 6 anni, contando i vari infortuni avuti nel corso delle ultime stagioni. I prossimi mesi saranno importantissimi per la scelta definitiva.

LEGGI ANCHE: Juventus, Pogba: "Sono triste, farò ricorso al Tribunale arbitrale per lo sport..."

 

 

Per chi tifa Caressa? Il telecronista di Sky Sport confessa: "Non ci crederà nessuno"
Napoli, Cajuste non ce la fa: con la Juventus possibili problemi a centrocampo

💬 Commenti