Dopo la brillante prova del Bologna nello scontro diretto contro la Roma del weekend scorso, si ferma la corsa dei rossoblù, frenati sull'1-1 dal coriaceo Udinese, che si conferma avversario ostico contro le prime della classe. I ragazzi di Thiago Motta , andati in svantaggio con il gol di Payero, sono stati salvati dalla rete decisiva di Alexis Saelemaekers, l'ennesima. Quarto gol in campionato per il centrocampista belga, suo record personale in Serie A. Una crescita esponenziale in Emilia sotto più punti di vista al punto che il tecnico molto difficilmente riesce a farne a meno. Utile nelle coperture difensive, abile in fase di possesso palla, intelligente nel liberare spazio ai compagni e adesso anche determinante in zona gol, aspetto che gli veniva criticato durante la sua permanenza al Milan

L'esplosione di Saelemaekers: mai cosi nel Milan di Pioli

In rossoblù si sta quindi vedendo un calciatore completamente diverso da quello avevamo potuto ammirare con il club meneghino: sicuramente utile in fase di non possesso ma non cosi decisivo e libero di svariare come con i felsinei. Il belga, attualmente in prestito con diritto di riscatto al Dall'Ara, é valutato sui 10 milioni di euro.

Alexis Saelemaekers
Alexis Saelemaekers esulta dopo il gol alla Roma

Numeri al Milan: il confronto

Per capire meglio l'evoluzione di Saelemaekers è utile vedere i numeri che sta avendo al Bologna  di Thiago Motta rispetto a quelli che portava al Milan di Stefano Pioli. Infatti con il suo precedente club aveva realizzato 10 reti e 14 assist in 140 apparizioni fra tutte le competizioni. Prendendo in analisi le statistiche del campionato italiano, mai aveva realizzato quattro reti, essendosi fermato a due nelle stagioni 2020/2021 e 2022/2023. Quello che emerge è che il classe 1999 belga si è evoluto e questa sua crescita anche in zona gol poteva essere sicuramente utile ai rossoneri, non  da titolare fisso vista la stagione di Pulisic, ma sicuramente un jolly in più avrebbe potuto fare comodo a Pioli.

LEGGI ANCHE: Bologna: Saputo tenta il tutto per tutto per rinnovare Thiago Motta

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Paolo Condò: "Giuntoli voleva mandare via Allegri subito, i risultati gli hanno dato ragione"

💬 Commenti