Il servizio de Le Iene andato in onda pochi giorni fa è diventato virale in pochissimo tempo sul web, scatenando allo stesso tempo l'ira di tutti i tifosi che durante la prima parte di questa stagione si sono sentiti “traditi” dall'operato di alcuni arbitri. In merito a ciò, il Presidente della Lega Serie A, Lorenzo Casini, ha commentato l'accaduto a margine della conferenza stampa tenuta subito dopo l'incontro avvenuto in giornata nella sede di Milano. Questo un estratto delle parole riportate da Tuttomercatoweb.

Le parole di Casini

Logo Serie A
Logo Serie A in mezzo al campo

Queste le parole di Casini sul servizio de Le Iene:

“Non se n'è parlato, è un servizio televisivo, so che è stato molto commentato. La Serie A paradossalmente sarebbe vittima. In quelle che poi sono le proposte di riforma c'è anche il tema arbitrale: siamo d'accordo che la qualità degli arbitri italiani sia tra le più alte del mondo. Discuterli è un errore. Ci potrebbero essere sicuramente delle migliorie, guardare al professionismo sul modello inglese o ragionare sull'assetto organizzativo dell'AIA.”

Le parole di Casini sulle contestazioni verso Rocchi

Queste le parole di Casini sulle contestazioni portate aventi verso il designatore Rocchi:

“E aggiungo, dato che sono stato chiamato in causa da un articolo di Alessandro Barbano: noi abbiamo chiesto di avere una costante verifica del protocollo VAR e delle norme interpretative, la Serie A è a disposizione.”

Da capire adesso quale sarà il futuro di questa faccenda. Il servizio de Le Iene, andato in onda su Mediaset, ha alzato un vero e proprio polverone di cui si parla da giorni. La parola ‘fine’ alla vicenda però è ancora ben lontana dall'arrivare. Staremo a vedere nei prossimi giorni gli sviluppi.

LEGGI ANCHE: Dirigente AIA rivela: "La fonte de Le Iene? Potrebbe essere un assistente arbitrale"

 

 

 

Errori arbitrali Serie A, come cambierebbe la classifica: Inter la più favorita, Milan a -3!
Frosinone, Seck prosciolto dalle accuse: risarcimento ad arbitro e giocatori

💬 Commenti