Alle 10 come era stato programmato é andata in scena tramite videochiamata da Roma al centro sportivo dell'Inter di Appiano Gentile, l'attesa udienza con la Procura Federale che ha visto protagonista Francesco Acerbi. Il difensore é stato ascoltato in merito alle frasi di stampo razzista rivolte al giocatore partenopeo Juan Jesus, nel corso della partita tra i nerazzurri e il Napoli che si é disputata domenica scorsa.

Le conseguenze per Acerbi

Acerbi é stato ascoltato in udienza dal procuratore Chinè per conto della Procura Federale e con lui erano presenti rispettivamente, l'amministratore delegato e l'avvocato che rappresenta gli interessi dell'Inter Giuseppe Marotta e Angelo Capellini. Se la natura razzista delle frasi rivolte a Juan Jesus verrà confermata, il difensore verrà squalificato per almeno 10 giornate e i nerazzurri potrebbero decidere di rescindere il contratto, oltre a dargli una multa smolto salata. Viceversa se dovesse prevalere la tesi della condotta lesiva, se la caverebbe con tre o quattro giornate di squalifica.

Acerbi e Juan Jesus
Acerbi Inter

Allenamento per Acerbi

Una volta terminato il confronto virtuale col procuratore Chiné, Francesco Acerbi ha raggiunto i compagni che non sono stati convocati dalle rispettive nazionali e ha preso regolarmente parte all'allenamento mattutino. La sentenza é attesa per la prossima settimana. 

LEGGI ANCHE: Inter, sentenza valida in Italia: Zhang costretto a pagare i debiti

Dove vedere Inside Out 2, streaming gratis Netflix, Now o Prime Video?
Juventus, fari puntati sul mercato: tesoretto grazie ai prestiti

💬 Commenti