Agnelli ed Elkann - Twitter
Serie A

Juventus, spuntano nuovi e pesanti accuse: "Conti paralleli per pagare gli agenti dei giocatori minorenni"

il club bianconero sarebbe accusato di aver creato un registro con i nomi di calciatori minorenni, dei loro agenti, dei manager bianconeri con cui avevano preso accordi e gli importi da pagare

Ludovica Carlucci
10.11.2022 12:05

Nuove accuse da parte dei pm nei confronti della Juventus, ‘rea’ di aver creato un registro con i nomi di calciatori minorenni, dei loro agenti, dei manager bianconeri con cui avevano preso accordi e gli importi da pagare.  I nomi e le cifre erano veri, ma le causali erano finte: una contabilità parallela, per i pagamenti “in nero” dei procuratori, per un valore di diversi milioni di euro.

E' quanto riportato dall’edizione odierna de La Repubblica, spiegando che di quelle cifre non c’era traccia nei bilanci ufficiali, ma era tutto riportato su fogli Excel trovati dagli investigatori che hanno messo sotto accusa i conti del club bianconero. La ragione di tanta segretezza starebbe nel fatto che gli agenti per legge non possono ricevere alcun compenso quando rappresentano un calciatore minorenne. 

LEGGI ANCHE: Zazzaroni sulla Roma ci va pesante: "Mourinho sa come piangere"

Sarri, esonero alla Juve? Decisero tre donne vicine alla famiglia Agnelli
Rissa Medel-Lautaro in Inter-Bologna: "Ecco la reazione del cileno verso la panchina nerazzurra"