In una settimana caratterizzata da tensioni e decisioni sorprendenti nel mondo del calcio italiano, il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, ha scatenato una controversia mediatica annunciando che nessun tesserato azzurro si sarebbe concesso alle interviste di DAZN per il resto della stagione. Una mossa che ha ora portato a conseguenze pesanti per il club partenopeo.

La decisione del Consiglio di Lega

La decisione del patron partenopeo è stata accolta con una dura reazione da parte di DAZN, che ha presentato una lamentela ufficiale alla Lega Serie A. Come riportato dall'edizione odierna del Corriere della Sera, la Lega ha esaminato la situazione e ha preso provvedimenti immediati, infliggendo una multa salata al Napoli di 100.000 euro.

Il Consiglio di Lega ha preso questa decisione durante la giornata di giovedì, ribadendo la fermezza nell'applicare sanzioni a ogni club che violi gli accordi contrattuali con i broadcaster che detengono i diritti del campionato, tra cui DAZN e Sky. Il presidente della Lega Serie A, Luigi De Siervo, ha sottolineato il messaggio durante un'Assemblea in videoconferenza, affermando che violazioni simili non saranno più tollerate, concedendo al massimo due bonus a ogni società.

Coinvolta anche la Lazio

La Lazio, presieduta da Claudio Lotito, è stata coinvolta nella stessa reprimenda, ricevendo una multa di 10.000 euro per violazioni simili. Ma per il Napoli si parla di una sanzione più pesante di 100.000 euro, in virtù di dodici violazioni accumulate nel corso della stagione.

Le comunicazioni ufficiali, redatte dagli avvocati della Lega Serie A, sono state inviate a entrambi i club venerdì sera, confermando il rigore nell'applicazione delle regole e mettendo in guardia contro ulteriori deviazioni. La Lega è ora determinata a mantenere l'ordine e la trasparenza nel rapporto tra i club e i broadcaster, assicurandosi che gli accordi contrattuali vengano rispettati rigorosamente.

LEGGI ANCHE: Napoli, De Laurentiis sbotta: "Abbiamo chiuso con DAZN. Parleremo solo con Sky e Rai"

 

Bruno rivela: "Vialli? Lo menavo ma mi disarmava. Di Canio? Un gran cacacazzi, piagnucolava..."
Il Cagliari domina il primo tempo: le firme di Lapadula e Gaetano contro la Salernitana

💬 Commenti