Dura sconfitta e seguente contestazione per la Salernitana, fischiata dal suo pubblico dopo la gara contro il Monza. Per Fabio Liverani non è arrivata la svolta tanto attesa, dopo l'Inter arriva un'altra sconfitta: ecco le dichiarazioni del tecnico succeduto ad Inzaghi ai microfoni di DAZN.

Le parole di Liverani

Boulaye Dia
Boulaye Dia esulta

Queste le parole di Liverani, tecnico della Salernitana, dopo il Monza:

“Ho visto una partita combattuta, giocata. La Salernitana ha fatto la partita che doveva, ha concesso poco ad una squadra forte, noi abbiamo avuto le nostre occasioni, è stata una partita aperta. Di Gregorio ha fatto due grandi parate. Purtroppo non ci gira bene in questo momento. Dobbiamo concentrarci sui 60 minuti, fino al gol la squadra ha fatto la partita che poteva e doveva. Manolas ha preso una botta alla caviglia, vediamo nei prossimi giorni. Bisogna che tutti stringano un po' i denti, anche chi è fuori. Dobbiamo tutti metterci la faccia, come io ora. A me oggi la squadra è piaciuta. Dopo il gol c'è stato un calo fisico e mentale.”

Le parole di Liverani sulla contestazione

“Ci prendiamo i fischi, ci prendiamo tutto, perché è giusto metterci la faccia. Da lunedì si inizia di nuovo, perché ci sono ancora 12 partite. Proveremo a vincerle tutte, se non ce la faremo, faremo i complimenti agli altri. Se la squadra è unita, però, può fare tutto. La squadra è ultima praticamente dall'inizio. A livello mentale non è facile, lo capisco. Non possiamo fare altro che lavorare, alzare il livello, rientrare dagli infortuni e giocare con dignità. Come abbiamo fatto oggi per 60 minuti.”

La Salernitana dovrà ora impegnarsi per risalire la china e salvarsi: obiettivo quasi impossibile ad oggi.

LEGGI ANCHE: Salernitana bis? Lotito ci riprova con una squadra di Serie D

 

 

Per chi tifa Caressa? Il telecronista di Sky Sport confessa: "Non ci crederà nessuno"
Salernitana, fischi e contestazione da parte della curva

💬 Commenti