Nel 1989 uscì nelle sale il celebre film “l'uomo dei sogni” con Kevin Costner come protagonista; per l'Atalanta è da anni Gian Piero Gasperini l'uomo dei sogni per eccellenza, colui che li ha realizzati tutti al punto che ormai si parla di solida realtà.  I risultati della stagione in corso sono inconfutabili: quinto posto in classifica, finale di Coppa Italia(la terza nelle ultime sei stagioni: 2018-2019 contro la Lazio,2020-2021 contro la Juventus, 2023-2024 ancora contro i bianconeri) e finale di Europa League contro il Bayer Leverkusen. Senza tralasciare il modo di giocare dell'Atalanta, capace di imporsi contro chiunque e in qualunque stadio. I bergamaschi hanno l'opportunità di scrivere la storia vincendo almeno un trofeo, che manca nella bacheca della Dea dalla stagione 1962/1963 quando trionfarono in Coppa Italia. Domani avranno la prima opportunità per riportare un trofeo a Bergamo, la settimana successiva invece Scamacca e compagni giocheranno la prima finale europea della storia del club con l'auspicio di vincerla. Il sistema di gioco di Gasperini imperniato su pressing forsennato e incredibile verticalità porta un gran numero di giocatori in gol, dagli attaccanti fino ai centrocampisti, a cui liberano lo spazio i movimenti degli stessi sfruttando tutte le doti di inserimento. Non è un caso quindi che la Dea abbia coinvolto tre giocatori in almeno 22 reti (gol+assist), solamente il Manchester City di Guardiola e il Bayer Leverkusen di Xabi Alonso hanno fatto meglio (OptaPaolo). Andiamo a vedere quali sono.

Charles De Ketelaere e Teun Koopmeiners
De Ketelaere Atalanta

Cooperativa del gol: Koopmeiners e non solo

Il primo è Gianluca Scamacca che sta vivendo un magic moment incredibile: per lui sono 17 le reti e 5 gli assist, il secondo è uno dei centrocampisti più forti del nostro campionato, ovvero Teun Koopmeiners, autore di 15 reti e 7 assist. Ultimo ma non meno importante, Charles De Ketelaere, che dopo la stagione abulica passata in rossonero è tornato protagonista realizzando 13 reti e fornendo 9 assist. Il prossimo che potrebbe rientrare in questo gruppo è Ademola Lookman, che nella stagione attuale ha realizzato 12 reti e fornito 8 assist.

Gianluca Scamacca
Scamacca Atalanta

City e Leverkusen: da Foden a Wirtz

Pep Guardiola è l'emblema del gioco corale e dell'unione perfetta tra bellezza ed efficacia, inevitabile quindi che il Manchester City conti diversi giocatori coinvolti in almeno 22 reti. Infatti sono ben cinque: Haaland (36 gol e 6 assist), Foden (25 gol e 11 assist), Alvarez (19 gol e 13 assist), De Bruyne (6 gol e 18 assist) e Rodri (8 gol e 14 assist). Per quanto concerne l'imbattuto Bayer Leverkusen di Xabi Alonso sono 4 i giocatori coinvolti: Wirtz (18 gol e 19 assist), Grimaldo (12 gol e 19 assist), Frimpong (14 gol e 12 assist), Boniface (20 gol e 10 assist). Molto vicino a questo traguardo anche Amine Adli, attualmente a quota 21 (10 gol e 11 assist).

LEGGI ANCHE: Lazio, rinascita con Tudor: solo l'Inter ha fatto gli stessi punti dei biancocelesti

Serie A, DAZN punta sempre di più sulla sua modalità gratuita
Juventus, il ritorno di Thuram: piace il figlio d'arte Khephren del Nizza

💬 Commenti