Se fino a una settimana fa in Italia tutti tessevano le lodi di Roberto De Zerbi, dopo la pesante sconfitta in Europa League contro la Roma di De Rossi anche i seguaci più fedeli hanno messo un piede giù dal carro. 

In Italia si tifa il Brighton di De Zerbi, ma solo se conviene

Forse la verità è che tutti, o quasi, in Italia fanno il tifo per il Brighton di De Zerbi, ma in pochi guardano le partite dall'inizio al novantesimo anche perché fino a qualche anno fa molti non sapevano nemmeno che fosse anche una squadra di calcio, perché in città c'era solo il mare e la ruota panoramica, adesso sono tutti tifosi del Brighton.

Roberto De Zerbi
Roberto De Zerbi, allenatore del Brighton (ph Image Sport)

Dopo il 4-0 di Roma e l'1-0 di corto muso contro il Nottingham Forest, la squadra della South Coast inglese è diventata improvvisamente normale, l'alieno De Zerbi è tornato sulla terra tra i comuni mortali, anzi il nono posto in Premier League del Brighton induce a pensare che i Seagulls non stiano facendo niente di straordinario. La partita dell'Olimpico rischia davvero di compromettere il giudizio totale su un allenatore che divide, da una parte della barricata lo incensano paragonandolo a Guardiola, dall'altra lo massacrano ricordando i play-off persi a Foggia e l'esonero ai tempi in cui De Zerbi allenava a Palermo.

De Zerbi: tutti lo vogliono ma solo per criticarlo

Tra giudizi offuscati e paragoni azzardati esiste una linea immaginaria, una terra di mezzo dove vige equilibrio e buon senso di chi pensa che De Zerbi stia facendo bene senza ombra di dubbio, ma non andrebbe accostato a grandi club per poi avere la scusa di buttarlo giù dalla torre a prescindere. In Italia hanno coniato il termine Dezerbilandia, così come fecero con Pirlolandia ai tempi della Juventus: E proprio di Juventus si parla, l'erede di Allegri potrebbe essere proprio De Zerbi che però piace anche al Liverpool, al Barcellona e sicuramente finirà anche in orbita Milan.

Daniele De Rossi
Daniele De Rossi, allenatore della Roma (ph Image Sport)

Per la serie tutti vogliono De Zerbi ma solo per criticarlo. Ecco il titolo perfetto della prossima serie televisiva in onda ogni lunedì, quando l'inchiostro si spreca e i giornali aizzano la folla inferocita che massacra il Mister bresciano se vince 4-3 perché prende troppi gol, ma poi si lamenta se vince solo 1-0 perché diventa troppo aziendalista, un po' alla Stefano Pioli. Figuriamoci se perde 4-0 in casa della Roma di De Rossi, che per dovere di cronaca va detto che alcuni chiamano già il nuovo De Zerbi.

Per chi tifa Caressa? Il telecronista di Sky Sport confessa: "Non ci crederà nessuno"
Ordine: "Allegri e Pioli reduci da nuove ondate di stroncature provenienti dal web"

💬 Commenti