Archiviata la cessione di Elmas al Lipsia, il Napoli adesso deve fare nuovamente i conti con l'Arabia: dopo i tentativi per Zielinski e Osimhen, potrebbe farsi avanti l'Al-Shabab per Matteo Politano, uomo simbolo di questa strana stagione. Il club arabo, infatti, potrebbe approfittare della situazione di stallo per il rinnovo dell'esterno ex Sassuolo e inserirsi nella trattativa con un'offerta contrattuale che farebbe vacillare chiunque. 

Il miglior giocatore del Napoli nel mirino dell'Al-Shabab

Politano, complice anche l'assenza di Osimhen, è stato per adesso l'uomo più in forma del Napoli e sembra non aver risentito del cambio in panchina con Mazzarri subentrato a Garcia, almeno sotto il punto di vista del rendimento, dato che è spesso il migliore in campo dei suoi: per lui 5 gol e 3 assist in 17 partite con un rigore realizzato. Il giocatore vorrebbe rinnovare ma i contatti tra De Laurentiis e il suo agente sono al momento bloccati: ecco che dall'Arabia potrebbe arrivare un inserimento fulmineo nella trattativa per far saltare il banco e convincere il Nazionale azzurro a sposare la causa dorata degli emiri. 

Politano
Matteo Politano

Un altro scontento in casa Napoli: Simeone vuole più spazio

Giovanni Simeone ha fin da subito accettato il ruolo di riserva di Victor Osimhen e ha dimostrato di tenere tanto, tantissimo alla maglia azzurra. Tuttavia, con Garcia che spesso gli preferiva Raspadori e Mazzarri che non ha ancora deciso se lanciarlo dal primo minuto contro il Monza data l'assenza di Osimhen, anche l'argentino sta valutando eventuali opzioni per il futuro. Lo stesso Osimhen, però, impedisce di fatto una partenza del Cholito già a gennaio: il nigeriano sarà impegnato in Coppa d'Africa e il Napoli non può permettersi di perdere due attaccanti contemporaneamente.

Leggi anche: Calciomercato Lazio, in arrivo Simeone? Ecco l'indiscrezione che arriva da Napoli

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Rita Ora, la popstar che veste Genoa: ecco il perché

💬 Commenti