Chissà quali pensieri passano per la testa di Thiago Motta. Dopo la vittoria sfumata contro la Juventus ha abilmente sviato le domande dei giornalisti sul proprio futuro, comunicando apertis verbis che a breve ci saranno novità - già nella giornata odierna è atteso l'incontro chiave con il patron Saputo - e comunicazioni ufficiali. L'allenatore italo-brasiliano viene sempre più accostato proprio alla Juventus, non è un segreto che Giuntoli lo stia corteggiando da qualche mese e che una proposta sia effettivamente arrivata. Ma l'ultima indiscrezione arriva dal quotidiano catalano Sport, che sceglie di metterlo in prima pagina e di includerlo nella rosa dei nomi degli outsider per il futuro della panchina del Barcellona. Come stanno le cose?

Panchina Barcellona, cinque nomi e un favorito

Rafa Márquez
Rafa Márquez, allenatore del Barcelona Atlètic

Secondo Sport, sono 5 i nomi in corsa per sedersi sulla prestigiosa panchina del Barcellona per la prossima stagione. Il suggerimento del direttore sportivo Deco sarebbe quello dell'attuale tecnico del Barcellona Atlètic e grande ex blaugrana Rafael Márquez, una scelta in continuità rispetto al lavoro compiuto da Xavi alla guida del club catalano. L'altro nome in pole sarebbe quello di Hansi Flick: l'ex allenatore del Bayern Monaco e della nazionale tedesca sarebbe l'uomo preferito del presidente Joan Laporta. Vengono poi classificati fra gli outsider Thomas Tuchel, Roberto De Zerbi e Thiago Motta.

Motta al Barcellona? Deco ne aveva parlato a febbraio

Thiago Motta
Thiago Motta (ph. Image Sport)

I primi ad accostare il nome dell'allenatore del Bologna al Barcellona erano stati Sport e Mundo Deportivo ad inizio febbraio. Voci che non hanno mai trovato conferme in Italia, dove si è parlato dell'italo-brasiliano quasi esclusivamente in orbita Juventus. Rumors che sono aumentati soprattutto negli ultimi giorni, quando Thiago Motta è stato promosso come erede designato alla guida dei bianconeri dopo l'addio anticipato di Max Allegri. Viene da chiedersi perché il DS Deco avesse subito smentito l'eventuale avvicinamento del tecnico alla panchina dei Blaugrana, sentenziando: “Non seguo con assiduità il suo lavoro perché non sono abituato a seguire la sua squadra”. Che fosse pretattica? E pensare che rossoblù e blaugrana potrebbero ora trovarsi di fronte sul palcoscenico della Champions League. Possibile che Deco non se ne fosse accorto?

Dove vedere Inside Out 2, streaming gratis Netflix, Now o Prime Video?
Torino: doppio colpo in casa Sassuolo, Doig e Thorsvedt in arrivo

💬 Commenti