Si arresta in semifinale di Europa League la corsa della Roma di De Rossi: non è riuscita a replicare una delle sue rimonte in Europa. I giallorossi pur facendo un'ottima gara si sono dovuti inchinare al Bayer Leverkusen, arrivato alla quarantanovesima partita senza sconfitte, che nel complesso del doppio confronto ha meritato di passare dimostrando di essere superiore ai capitolini. Tuttavia fino al 82' la Roma si trovava sopra di due gol, grazie alle mani di Svilar e ai due rigori di Paredes. Poi lo sciagurato autogol di Mancini, con la complicità dello stesso portiere, hanno spazzato via ogni speranza di superare il turno; inevitabile a quel punto che i capitolini, riversandosi nella metacampo offensiva per portare la partita ai supplementari, venissero trafitti. Infatti è arrivato il gol di Stanisic al 97', che ha fissato il punteggio sul 2-2. Come se non bastasse i ragazzi di De Rossi al termine del match hanno poi dovuto incassare diversi sfottò. 

Mile Svilar
Svilar

Frimpong e Adli: poca sportività

Dopo il pareggio e il triplice fischio finale, Frimpong ha pensato di andare a stuzzicare Svilar, insieme al compagno di squadra Adli, per poi fare lo stesso con la panchina della Roma. Inevitabile la reazione della panchina giallorossa: solamente grazie all'intervento del quarto uomo e di alcuni pacieri, è stata scongiurata la rissa. Anche durante il match l'olandese si era reso protagonista di un momento di nervosismo soprattutto con Pellegrini. Nervi tesi durante e dopo il match.

Lo “scherno” nel post gara

Come se non bastasse dopo il triplice fischio dell'arbitro i dj del club tedesco hanno fatto partire dagli altoparlanti anche la canzone “Bella Ciao”, un chiaro modo canzonatorio per festeggiare l'eliminazione della squadra italiana dalla competizione. 

Continua invece la stagione da record del Bayer Leverkusen: vittoria della Bundesliga, finale di Europa League contro l'Atalanta, che ha spazzato via il Marsiglia, finale di DFB-Pokal contro il Kaiserslautern, il tutto senza perdere un match: "triplete" in vista?

LEGGI ANCHE: Né Mbappé né Haaland: il più decisivo oggi è Vinicius Jr, merita il Pallone d'Oro?

 

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Lukaku costa troppo per la Roma e Conte lo vorrebbe con sé: scocca l'ora del Milan

💬 Commenti