Se il Milan è tornato anche solo a pensare di poter lottare nuovamente per lo scudetto, lo deve quasi esclusivamente a Luka Jovic. La svolta alla squadra di Stefano Pioli l'ha data proprio l'attaccante serbo, andato a segno anche nell'ultimo match contro l'Udinese di Cioffi, che dopo il tremendo periodo che è iniziato a fine ottobre è riuscito a dare la carica giusta alla squadra, ritrovando uno stato di forma importantissimo e decidendo con i gol e le giocate alcune partite. Le sue recenti prestazioni potrebbero far cambiare i piani di mercato dei rossoneri, coinvolgendo anche Olivier Giroud.

Milan, nessuno come Jovic in Serie A

Stefano Pioli
Stefano Pioli dà indicazioni

I numeri non mentono e, si sa, la prima parte di stagione fino alla fine di novembre è stata a dir poco fallimentare. Qualcosa è poi scattato nella mente di Jovic però, capace di realizzare ben 4 reti con solo sette tiri in porta. Clamorosa poi la percentuale dei passaggi riusciti, ben l'80% di cui sei considerati passaggi chiave per i compagni con un assist ed una big chance creata. Jovic è anche il primo in Serie A per l'impatto dalla panchina, superando Lautaro Martinez ed El Shaarawy (decisivo tre volte dalla panchina).

Milan, la clausola di Jovic ed il futuro di Giroud

Jovic è ufficialmente in scadenza di contratto con il Milan a fine stagione, ma già nel prepartita il dt Moncada ha fatto capire che potrebbero esserci importanti sviluppi per lui. Il club può esercitare il rinnovo per un altro anno, alle stesse condizioni di questo: 1,3 milioni di euro. Come riportato da La Gazzetta dello Sport, un big in attacco dal mercato arriverà ed il ruolo di backup se lo giocheranno proprio Jovic e Giroud, anche lui in scadenza a giugno. Mai come in questo caso il campo sarà giudice supremo.

LEGGI ANCHE: Milan, colpo low cost in difesa: Buongiorno rinviato a giugno

 

La classifica delle squadre italiane più vincenti in Europa: Juventus davanti all'Inter
Addio Gigi Riva: domani l'ultimo saluto a Rombo di Tuono

💬 Commenti