L'attenzione è tutta rivolta verso il brutto episodio capitato nella giornata di domenica scorsa tra Inter e Napoli, quando Acerbi avrebbe proferito parole razziste verso Juan Jesus, ma i nerazzurri, nel frattempo, continuano ad avere un futuro molto incerto per quanto riguarda il futuro della società. Zhang dovrebbe restituire i 350 milioni di euro di prestito ad Oaktree entro il 20 maggio e ci sono grandi difficoltà in merito. Stando a quanto riportato dal Corriere dello Sport, gli statunitensi valutano la possibilità di tenersi il club, visto che non sono convinti dall'offerta proposta dal club nerazzurro.

Inter, le motivazioni del no

Zhang, Marotta e Zanetti
Zhang, Marotta e Zanetti osservano

Zhang avrebbe proposto ad Oaktree circa 100 milioni di euro, calcolando il 12% annuo ottenuto sui 275 milioni nel maggio 2021. Inoltre chiedeva in cambio di spostare la data di scadenza per restituire l'intera somma di denaro nel 2026 o nel 2027, aumentando gli interessi al 16% e la cifra di circa 45 milioni annuali. Il fondo statunitense ha rifiutato tutto, con Zhang che si è detto disposto ad aumentare la somma di denaro da dare entro la data di scadenza di circa 60 milioni all'anno, arrivando ad una tassa di interesse del 20%. Ancora risposta negativa da parte del fondo, che teme che il valore dell'Inter possa abbassarsi.

Inter, la reazione di Oaktree

Il tempo per trovare un nuovo accordo tra le parti c'è ancora, ma Oaktree sta seriamente valutando la possibilità di tenersi il club, rendendolo più appetibile di quanto lo sia adesso. Non è stato ancora deciso nulla, ma la situazione pare abbastanza critica e nel breve le due parti dovrebbero provare a trovare un accordo. Attese novità importanti nelle prossime settimane.

LEGGI ANCHE: Ziliani su Acerbi: "Gli verrà scontata la squalifica per incidente colposo e lo vedremo all'Europeo"

 

 

Per chi tifa Caressa? Il telecronista di Sky Sport confessa: "Non ci crederà nessuno"
L'Inter piomba con forza su Gudmundsson: i dati del giocatore del Genoa

💬 Commenti