Manca sempre meno all'inizio dell'Europeo, arrivato alla diciassettesima edizione. Tra le squadre definite dalla maggioranza come favorite abbiamo la Francia, l'Inghilterra, la Germania, la Spagna e il Portogallo. Proviamo però a riflettere e a vedere quale potrebbe essere l'outsider della competizione. In questo senso la Nazionale che vale la pena vagliare come possibile sorpresa è l'Olanda che per valore tecnico della rosa, giovani e idee offensive di gioco puo' assolutamente dire la sua nella competizione.

A caccia del bis

Gli Orange sognano il bis in Germania, dove trentasei anni fa si sono laureati Campioni d'Europa battendo 2-0 l'Unione Sovietica grazie alle reti di Gullit e Van Basten, leggende del Milan. L'Olanda si è qualificata alla fase finale di Euro 2024 classificandosi al secondo posto nel gruppo B con 18 punti, le uniche due sconfitte sono quelle inflittegli dalla Francia di Kylian Mbappé, che dovranno risfidare anche nell'imminente competizione. Il sorteggio per gli Orange non è stato benevolo mettendo di fronte ai ragazzi di Koeman un girone sicuramente intrigante ma altrettanto ostico dal momento che all'Europeo dovranno sfidare Francia, Polonia e Austria. Tuttavia andiamo ad analizzare diversi aspetti di questa selezione che permettono di pensare che possano arrivare in fondo alla competizione, diventando gli outsider.

Virgil Van Dijk
Van Dijk Olanda

Qualità e dinamismo: la rosa a disposizione del Ct Koeman

Diverse le scelte di assoluto livello per il commissario tecnico: come si puo' vedere già dal reparto difensivo che puo' fare affidamento su Van Dijk, De Ligt e Aké, terzetto affidabile, roccioso e dotato di qualità in fase di impostazione. Sulle fasce due frecce che abbinano velocità, forza fisica e gol: se Denzel Dumfries lo conosciamo già in quanto milita nel nostro campionato con la maglia dell'Inter, sarà interessante vedere l'apporto di Jeremie Frimpong, rivelazione del Bayer Leverkusen e autore di 14 gol e 12 assist in stagione. Il centrocampo è invece uno dei reparti più interessanti dell'intera competizione potendo fare affidamento su Frenkie De Jong  (da verificare le sue condizioni fisiche), Teun Koopmeiners centrocampista totale dell'Atalanta autore di 15 gol e 7 assist fra tutte le competizioni, oltre a Tijjani Reijnders, centrocampista del Milan che al primo anno in Italia ha già fatto vedere sprazzi del suo talento. Arriviamo al reparto offensivo che eccelle sicuramente in tecnica e talento, pur essendo privo di un bomber d'area di rigore. Tuttavia Xavi Simons (10 gol e 15 assist in stagione), Gakpo (16 gol e 6 assist) e Depay (9 gol e 2 assist) rappresentano un serio pericolo per le difese avversarie. Ad influire sarà sicuramente il modo di giocare e l'organizzazione difensiva della squadra di Koeman, che a tratti ha fatto vedere un gioco di buon livello.

LEGGI ANCHE: Zirkzee-Milan ai dettagli, i rossoneri pagheranno al Bologna la clausola rescissoria

 

 

Dove vedere Inside Out 2, streaming gratis Netflix, Now o Prime Video?
Bologna interessato a Pashko: sull'esterno anche Atalanta e Fiorentina

💬 Commenti