Dopo l'anticipo del venerdì tra Napoli e Torino, la Serie A riparte con le gare sabato. Spicca il match salvezza tra Sassuolo e Frosinone. Al Mapei termina 1-0 in favore dei padroni di casa, che riassaporano così i tre punti a distanza di due mesi. Una vittoria fondamentale, che rappresenta una vera e propria boccata d'ossigeno per gli uomini di Ballardini e una condanna per Di Francesco, risucchiato nuovamente nelle sabbie mobili della retrocessione. Questi i voti ai protagonisti della sfida:

Le pagelle del Sassuolo:

Consigli 6: Anche se poco impegnato dagli avversari, il portiere neroverde ha il suo bel da fare per dettare marcature e tempi d'uscita ai compagni di squadra. Provvidenziale. 

Marcus Pedersen 6: Bene in marcatura e nelle diagonali difensive, non lo si vede quasi mai affondare il colpo nella metà campo avversaria.

Martin Erlic 6: Fa una partita diligente, attenendosi alle indicazioni del più esperto Ferrari. Non sempre impeccabile in fase di impostazione. 

Gianmarco Ferrari 6: Come sempre, la sua esperienza fa la differenza nei momenti difficili. Al posto giusto nel momento giusto. Nel finale una sua spinta ai danni di Cui Vine punita oltremodo dall'arbitro La Penna.

Josh Doig 6: Partita complicata la sua, e non potrebbe essere altrimenti contro un avversario come Soulè. Tutto sommato una prestazione sufficiente per l'esterno scozzese.

Kristian Thorstvedt 7: Corre, si sbatte, ma non sempre fa la cosa giusta. Qualche pallone di troppo perso a centrocampo ma è suo il gol che decide il match e riaccende le speranze salvezza dei suoi. 

Uros Racic 6,5: Mette al servizio della squadra tanta corsa anche se spesso gira a vuoto in balìa del possesso palla ospite. Ha il merito di trovare il filtrante giusto per la rete del vantaggio.

Gregoire Defrel 6: Veloce, generoso e sempre nel vivo del gioco, almeno nei primi 45'. Nella ripresa sparisce un pò dal campo.

Nadim Bajrami 5,5: Dopo una prima frazione di gioco soporifera, si ravviva nella ripresa. Complice il vantaggio che di fatto sblocca lui e i compagni anche se a volte risulta troppo pasticcione. 

Armand Laurientè 6: Ci mette del suo per dare una scossa al reparto offensivo tant'è che le azioni più pericolose nascono proprio dai suoi piedi. Spesso riesce a saltare l'uomo ma pecca di precisione nella finalizzazione.

Andrea Pinamonti 5,5: Fa letteralmente a spallate con i difensori gialloblù pur di avere palloni giocabili ma viene poco servito dai compagni. Lui ne risente e appare più volte nervoso: la sua prestazione non è sufficiente ma con questo spirito siamo certi che rivedremo presto il miglior Pinamonti.

All. Davide Ballardini 6: c'è tanto lavoro da fare e si vede. Ha il merito di aver risollevato il morale di una squadra apparsa sin troppo fragile nell'ultimo periodo e questa vittoria ne è la dimostrazione. Vittoria di carattere quest'oggi. 

Le pagelle del Frosinone 

Eusebio Di Francesco, allenatore Frosinone

Stefano Turati 6: prima frazione di gioco di ordinaria amministrazione per lui. Nella ripresa non compie interventi degni di nota e nulla può sul diagonale vincente di Thorstvedt. 

Emanuele Valeri sv: la sua gara dura solo 7 minuti, costretto ad abbandonare il vampo a causa di un infortunio muscolare. Pol Lirola 4,5: Potrebbe trasformare la sua giornata anonima in gloriosa ma così non è. Al 75' avrebbe la chance di pareggiare i conti ma a tu per tu con Consigli spara alto sopra la traversa.  

Simone Romagnoli 6: puntuale negli interventi e sempre ben posizionato al centro della difesa. 

Caleb Okoli 6: ha il compito di contenere la fisicità e la profondità di Pinamonti. Compito svolto egregiamente, se la prestazione del 9 neroverde è insufficiente, il merito è suo. 

Nadir Zortea 6: corre tanto sulla sua fascia ma sempre e solo per limitare le iniziative degli avversari. 

Marco Brescianini 4,5: partita da dimenticare per il 24enne scuola Milan. Per lui pochissimi palloni toccati, sostituito al 63'. 

Enzo Barrenchea 5: poca sostanza in mezzo al campo. Non è nel suo periodo migliore e lo si vede. Può e deve fare di più, il Frosinone ha bisogno anche della sua qualità. 

Luca Mazzitelli 5,5: partita senza infamia e senza lode. Per la sufficienza serve molto di più. 

Farès Ghedjemis 6: Qualche spunto interessante, soprattutto nella prima frazione di gioco dove sfiora addirittura il gol per poi smarrirsi col passare dei minuti. 

Walid Cheddira 4: Non lo si vede praticamente mai, come del resto tutto il reparto avanzato. Fatica e non poco a trovare il varco giusto, chiuso nella morsa tra Ferrari ed Erlic.Kaio Jorge 4: entra a dieci minuti dal termine e ha il demerito di fallire un rigore a tempo scaduto che condanna i suoi ad una cocente sconfitta. 

Matias Soulè 5: Non il solito Soulè, complice l'ottima marcatura a uomo di Doig. Ci si aspettava sicuramente di più da uno con le sue qualità.

All. Eusebio Di Francesco 5,5: la sua squadra non sta di certo attraversando un buon periodo sia dal punto di vista dei risultati che del gioco. 2024 da dimenticare sin qui per il Frosinone, che tanto ha fatto bene nella prima parte di stagione. Al tecnico l'arduo compito di riportare i suoi sulla retta via. 

Dove vedere Inside Out 2, streaming gratis Netflix, Now o Prime Video?
Il Cagliari domina il primo tempo: le firme di Lapadula e Gaetano contro la Salernitana

💬 Commenti