La Salernitana di Iervolino, ormai, è destinata a retrocedere in Serie B. L'annata vissuta dalla squadra granata è stata pessima, con la matematica che condannerà il club allenato da Colantuono ad una brutta retrocessione destinata ad arrivare a breve. Boulaye Dia, stella del club finito fuori rosa, ha rilasciato delle dichiarazioni ai microfoni de L'Equipe su quello che è successo tra lui ed il club.

Le parole di Dia

Boulaye Dia
Boulaye Dia esulta

Queste le parole di Boulaye Dia:

“Sono circolate troppe informazioni, troppe bugie e voglio mettere le cose in chiaro. Io non ho mai avuto dei problemi, il club ha mentito. Non mi sono mai rifiutato di entrare. Al minuto 80 il mister ha chiesto di scaldarmi, io ho scosso la testa, non pensavo che sarei entrato perché prima di quel momento non mi ero scaldato. Lui ha visto questo gesto, mi ha detto ‘siediti’ ed ha mandato un altro ragazzo a scaldarsi. Nello spogliatoio poi abbiamo parlato, mi disse che doveva essere una cosa doveva rimanere tra di noi, ma poi è andato in conferenza ed ha detto tutto. Non mi sono mai rifiutato di entrare, ho persino dei testimoni, compagni di squadra, pronti a testimoniarlo.”

Dia sull'allenarsi da solo

Le parole di Dia sull'allenarsi da solo:

“Ho parlato con tutti: allenatore, Presidente, squadra. Non è cambiato nulla. Ho parlato a lungo con l'allenatore ma non voleva capire nulla. Da quel momento mi sto allenando da solo, a parte, con il club che settimana scorsa mi ha fatto causa. Hanno fatto richiesta ad un tribunale. In corso c'è un procedimento. Sono pronto a presentare una denuncia anche io se dovesse continuare. Da quel momento, però, il club ha deciso di mediare.”

LEGGI ANCHE: Iervolino: "Salernitana in B? Farò una rivoluzione. Su Sabatini, Inzaghi, Liverani dico..."

 

 

Dove vedere Inside Out 2, streaming gratis Netflix, Now o Prime Video?
De Laurentiis ha chiamato Italiano due settimane fa: ecco cosa si sono detti

💬 Commenti